I commenti sono chiusi

Trovato altro ordigno inesploso: era dentro il comando dei vigili

casarma-vigili-danneggiata-evid

Sopra, un sopralluogo al comando dopo i danneggiamenti (foto Sessa)

La bomba carta inesplosa trovata lunedì mattina nel cortile degli uffici delle Politiche educative di viale Trento e Trieste non è l’unico segno ancora pericoloso rimasto dopo gli scontri di sabato: nella stessa giornata, si apprende in queste ore, quella che viene normalmente denominata “fiaccola”, innescata e lanciata ma non esplosa, è stata scoperta e sequestrata nell’area di accoglimento del pubblico di ciò che è rimasto del piano terra del comando di polizia locale di piazza Libertà, gravemente danneggiato dai facinorosi. Il tipo di “fiaccola” rinvenuto, al magnesio, è normalmente utilizzato in ambito ferroviario per segnalare gli incidenti, ed è comunque paragonabile a un ordigno considerata l’esplosione necessaria per l’attivazione. Il commissario della polizia locale Davide Spotti (responsabile dell’area giudiziaria) e il sovrintendente dello stesso corpo Sergio Priori hanno proceduto al sequestro e hanno informato la Procura.

Il sovrintendente Priori e il commissario Spotti a Palazzo di Giustizia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti