Commenta

Posta di San Daniele a rischio chiusura, Il sindaco Persico fa appello al direttore

poste evid

E’ allarme per i tagli agli uffici postali del territorio, e in particolare per quello di San Daniele Po, alla luce dei tagli preannunciati a livello centrale, che colpiranno anche la provincia di Cremona. A fare la segnalazione è lo stesso sindaco del paese, Davide Persico, che nei giorni scorsi ha scritto una lettera al direttore delle poste di Cremona, chiedendo di non chiudere e promettendo addirittura di promuovere tra i cittadini i conti correnti postali.

“A San Daniele ci sono le scuole, c’è un ambulatorio, un servizio infermieristico importante, una casa alberto e soprattutto la caserma dei carabinieri – ha sottolineato il sindaco -. E ogni anno il Comune investe una importante parte del proprio budget economico al fine di portare alla cittadinanza le infrastrutture e le comodità che una comunità necessita. Il servizio postale fa parte di tali priorità, pertanto sono a chiederle di ripensare alla riduzione degli orari di apertura che di certo garantiranno, se ridotti a tre giorni, una vita breve dell’ufficio del mio paese”.

L’appello del sindaco è anche propositivo: “Comprendo che il problema sia di carattere economico, pertanto posso garantirle l’appoggio del Comune per una campagna informativa che possa riportare i cittadini, che nel tempo si sono allontanati, a ritornare sui propri passi per ridepositare i propri risparmi o comunque per riaprire i propri conti correnti presso l’ufficio”. Insomma, se il servizio postale verrà mantenuto, il sindaco promette la propria collaborazione per aiutare l’ufficio a superare le difficoltà economiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti