Commenta

Revisione mobilità monitoraggio auto e incontro con Saba

spire-evid

Iniziato in via Giordano e via Cadore il conteggio dei passaggi di autoveicoli per verificare nuove soluzioni viabilistiche. Dopo gli annunci, sono state posizionate lungo i due trafficati assi viari cittadini le spire magnetiche che servono per monitorare i quantitativi di traffico che le due strade devono sopportare. Dopo la cancellazione della strada sud dalle previsioni urbanistiche (cosa annunciata dall’amministrazione Galimberti) serve capire come dare soluzione agli annosi problemi di traffico in questa zona della città, una delle più inquinate di Cremona per emissioni acustiche ed in atmosfera. Una delle soluzioni possibili (ma già scartata in passato) è quella di realizzare dei sensi unici di marcia lungo i tratti paralleli delle due strade.

Scettici, i sostenitori della strada sud (in primis il consigliere Federico Fasani) sul fatto che un semplice intervento sulla viabilità – magari istituendo sensi unici in un tratto delle due vie parallele – possa servire a qualcosa. Il Comune intende utilizzare i dati che emergeranno dalle spire nell’ambito della revisione complessiva della mobilità fuori e dentro il centro storico. Un disegno che comprende anche la ztl di piazza Roma, che sarà trasformata molto probabilmente in area pedonale, dalla ex banca d’Italia a via Manzoni.

La prossima settimana, inoltre, è in programma un incontro tra amministrazione comunale e rappresentanti di Saba, i gestori del parking Marconi e di centinaia di altri posti auto di pregio in città. L’introduzione dell’isola pedonale comporterà molto probabilmente la cancellazione degli stalli blu compresi nell’attuale ztl, gestiti dal privato che in passato si è sempre visto aumentare la dotazione di posti, a scapito di Aem, per compensare i minori introiti del Marconi.

Giuliana Biagi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti