Commenta

Iniziative domenicali Solo cinque proposte quattro dedicate al cibo

mercatino domenicale roma-evid

In Comune la commissione tecnica ha concluso l’esame delle proposte relative alla gara per manifestazione di interesse per la ricerca di soggetti interessati ad organizzare iniziative che coniugassero aspetti commerciali, culturali, sociali e di intrattenimento da svolgere in piazze e vie del centro e della periferia nelle giornate domenicali del 2015. “Le quattro stagioni a Cremona”, questo il titolo scelto dal Comune per suscitare la progettualità. Il bando, scaduto il 13 febbraio, prevedeva una premialità per i progetti incentrati sulle specificità culturali e commerciali cremonesi e per le realtà locali. Su sette proposte pervenute, due non sono state prese in considerazione, una per non aver raggiunto il punteggio e l’altra perchè non conforme al bando. Le rimanenti cinque riguardano una il tema dell’artigianato (‘Un tuffo nel passato’ di Antiquariato San Rocco Sas di Cologno, Lodi); le altre quattro il tema dell’alimentazione: ‘Le quattro stagioni’ proposta da Federazione Provinciale Coldiretti, ‘Del naturale’ di Aba Lombardia; ‘Il cibo delle stagioni’ della Cooperativa Non solo noi e di ‘SlowFood, ‘Festa delle regioni italiane’ di JM Consu’lt di Cuttiglio, Varese.

Nessuna proposta è pervenuta sui temi della Musica e della Letteratura/Editoria.

Le proposte sono state valutate sulla base di: progetto tecnico, progetto culturale/commerciale, competenza e professionalità dei soggetti proponenti, progetto di comunicazione e diffusione.

Questi i luoghi proposti: piazza Stradivari, Piazza Roma, cortile Federico II, corso Mazzini, corso Garibaldi. Nessuno dei proponenti ha individuato luoghi nelle periferie. Gli uffici comunali provvederanno ora a contattare e organizzare incontri mirati con i singoli proponenti per dare concretezza alle proposte, individuare date nel calendario, valutando la concomitanza con altre iniziative o attività programmate o già autorizzate a partire dal mese di aprile 2015, trovare livelli di collaborazione e trasversalità con le attività in sede fissa delle zone autorizzate.

© Riproduzione riservata
Commenti