Commenta

Al Museo del Violino approda la rassegna Cremona Jazz 2015

arbore evid

L’auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona ospiterà, dal 16 aprile al 13 maggio 2015, la prima edizione della rassegna “Cremona jazz 2015”, nata con lo scopo di riportare nella città di Stradivari un genere musicale che ormai da troppo tempo non trovava una sua collocazione precisa, nonostante la nuova e pressante esigenza di musica e cultura che sta emergendo in tutte le principali città italiane ed europee. Cremona è la città della musica per eccellenza e non poteva mancare un importante appuntamento come questo. Cinque date con i più grandi nomi nel mondo del jazz: Carmelo Tartamella con la sua Associazione Archtop Jazz Guitar come direttore artistico, ha studiato un percorso musicale vario ma coerente nella sua sequenza.

Il primo incontro sarà con Renzo Arbore, personaggio popolarissimo della televisione e della radio italiana, direttore di Umbria jazz, musicist, e da sempre scopritore di nuovi talenti. Si presenterà all’auditorium con “Sugarpie and the Candymen”, un gruppo di giovani musicisti specializzati nel genere swing, che darà il via in modo leggero e goliardico a tutta la manifestazione.

Ferenc Snétberger, fra i più apprezzati musicisti europei, il collegamento perfetto tra la tradizione e il moderno. Con il quartetto d’archi Nàdor String Quartet che lo accompagna, troverà nell’auditorium del Museo del Violino, la sua casa naturale, dove si viaggerà tra note classiche e puro jazz. Luca Filastro che avrà l’onore di aprire la serata di Ron Carter Trio, è la scelta che Archtop Jazz Guitar ha fatto per rappresentare tutto il movimento di giovani musicisti italiani, già affermati e talentuosi che cercano una grande platea per dimostrare un fermento in crescita. Suonerà nello stile dello swing anni ’30 in un collegamento temporale con la nascita. Ron Carter é il colosso della storia del Jazz, 2500 dischi al suo attivo, ha suonato ed inciso con tutti i più grandi della seconda metà del ‘900, Miles Davis, John Coltrane, Bill Evans,  ecc. Uno dei più grandi contrabbassisti della storia, formatosi con studi accademici, rappresenta l’unione con la storia della liuteria cremonese; e suonerà, su sua esplicita richiesta,. un contrabbasso realizzato a Cremona.

Ma con lui non da meno il pianista Donald Vega e il maestoso Russell Malone alla chitarra che tantissimi appassionati potranno apprezzare dal vivo. John Scofield, chitarrista famosissimo non solo nell’abito jazzistico, ma che con la sua musica ha attraversato molti generi dal rock alla fusion, il 30 aprile, giornata internazionale dell’Unesco per il Jazz (considerato patrimonio dell’umanità), rappresenterà la “città del Torrazzo” nel mondo, quando in contemporanea, nelle principali città, si svolgeranno concerti per rendere omaggio al nostro genere musicale. Dianne Reeves, infine,  è la voce del Jazz per il 2015. Ha vinto poche settimane fa il suo quinto Grammy Awards, a lei il compito di regalarci un sommo esempio del genere vocale, sulle orme delle grandi “Signore del Jazz”. Nella sua formazione Romero Lubambo chitarrista brasiliano d’eccezione e Greg Hutchinson fra i più riconosciuti virtuosi della batteria.

PREVENDITA ABBONAMENTI E BIGLIETTI

Da giovedì 19 marzo saranno disponibili per l’acquisto in prevendita gli abbonamenti per assistere a tutti i cinque concerti del programma CremonaJazz 2015 che si svolgeranno presso l’Auditorium “Giovanni Arvedi” al Museo del Violino tra il 16 aprile e il 13 maggio (il programma completo è consultabile sul sito ufficiale della rassegna www.cremonajazz2015.it).

Sarà possibile acquistare gli abbonamenti al costo di 140 euro presso: La biglietteria del Teatro Amilcare Ponchielli (dal lunedì al sabato: 10.30-13.30 e 16.30–19.30); la biglietteria del Museo del Violino (dal martedì alla domenica: 10–18).

I biglietti per i singoli eventi saranno invece in vendita a partire da giovedì 26 marzo sempre presso le biglietterie del Teatro Ponchielli e del Museo del Violino, oppure online attraverso il circuito Vivaticket (www.vivaticket.it). I biglietti per ogni singolo concerto saranno acquistabili al costo di 30 euro.

Sarà inoltre disponibile anche una tariffa ridotta di 20 euro per gli studenti iscritti alle scuole che hanno aderito al progetto “Jazz dopo la campanella” organizzato dalla associazione Archtop Jazz Guitar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti