Commenta

La 'messa alla prova' tema del convegno della Camera Penale

avv

Foto Francesco Sessa

Il giudice Massa e il sindaco Galimberti

Pienamente riuscito il convegno tenutosi oggi presso la sala Maffei della Camera di Commercio e organizzato dalla Camera Penale di Cremona e Crema “Sandro Bocchi” in tema di sospensione del procedimento penale con messa alla prova.
L’incontro di studio, coordinato dall’avvocato Luca Genesi, presidente della Camera Penale, ha visto succedersi nelle relazioni – tutte di alto profilo giuridico e scientifico – il giudice Pio Massa, presidente della sezione penale del tribunale di Cremona, Antonietta Carfagna, direttrice dell’Ufficio di esecuzione penale esterna di Mantova, e l’avvocato Alessio Romanelli, segretario della Camera Penale.
Prima dell’inizio dei lavori il sindaco Gianluca Galimberti ha portato il proprio saluto, testimoniando la vicinanza dell’ente pubblico territoriale e sua personale al tema del reinserimento sociale degli imputati, concretamente dimostrata ponendo a disposizione dell’UEPE una stanza presso l’ufficio POIS del Comune in corso Vittorio Emanuele destinata ad ospitare gli incontri tra l’ufficio e gli imputati.
E’ intervenuta anche la neo presidente del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Cremona, avvocato Marzia Soldani, la quale ha sottolineato l’importanza del protocollo sul tema sottoscritto pochi giorni fa in tribunale e che sarà pubblicato sul sito dell’Ordine lunedì prossimo.
Scopo del convegno era quello di fare il punto sul nuovo istituto introdotto dal legislatore con la legge n. 67 del 28 aprile 2014, con particolare riferimento ai diversi angoli di visuale dei soggetti coinvolti: giudice penale, avvocato difensore, servizi sociali e ufficio di esecuzione penale esterna, illustrando anche le linee guida adottate di recente.
La riunione, alla quale hanno presenziato molti avvocati, non solo cremonesi, si è conclusa con l’intervento del presidente Luca Genesi, che ha espresso la propria soddisfazione per la piena riuscita dell’iniziativa e ha ringraziato il sindaco Gianluca Galimberti e la presidente del consiglio dell’Ordine per la propria partecipazione, nonché i relatori per il contributo offerto sul difficile tema oggetto del convegno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti