Commenta

Vigili al mercato Sequestrate trenta macchine da cucire

vigili mercato-evid

Un controllo mirato svolto da agenti della Polizia Locale in borghese, nella giornata di mercoledì al mercato, ha posto fine al commercio abusivo di macchine da cucire portatili. Nei giorni scorsi erano giunte segnalazioni che al mercato bisettimanale che si svolge in piazza Stradivari, minorenni vendevano questo particolare tipo di merce, in un’occasione uno di loro era stato visto scappare. Da qui la decisione degli agenti del comando di piazza Libertà di intervenire allo stesso tempo con rigore e cautela, essendoci di mezzo dei minori. Il controllo ha portato ad individuare due trentenni di origine cingalese e al sequestro di 30 macchine da cucire portatili. I due, portati in Questura per verificare la legalità della loro presenza sul territorio nazionale, hanno chiesto asilo politico. Si tratta di un reato amministrativo per il quale non è prevista denuncia, ma non è da escludere che insieme a loro avessero operato in passato proprio dei minorenni. Di certo la loro identificazione ha posto fine a questo smercio abusivo.
“Va sottolineata la perizia con la quale gli agenti hanno lavorato – ha dichiarato l’assessore alla Polizia Municipale e alla Rigenerazione urbana Barbara Manfredini – a dimostrazione che, nonostante la carenza di personale, il lavoro viene sempre svolto con professionalità. A questo si aggiunge l’attenzione e la conoscenza del territorio che permettono di portare a buon fine operazioni a tutela della sicurezza dei cittadini”. “Sottolineo inoltre – ha concluso l’assessore – che il Comando della Polizia Locale è tornato alla sua piena funzionalità dopo i danni subiti durante i fatti avvenuti il 24 gennaio scorso. Questo garantisce agli agenti di lavorare in un ambiente adeguato e sicuro”. Si sono infatti conclusi nel primo pomeriggio di giovedì i lavori di sostituzione dei vetri e degli infissi rotti durante il corteo funestato dai black bloc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti