Commenta

Dordoni-Casa Pound, Guido Taietti va ai domiciliari

Carcere-evid

Va ai domiciliari Guido Taietti, esponente di Casa Pound Cremona arrestato (e finito inizialmente in carcere) con l’accusa di tentato omicidio (oltre che di rissa) per quanto accaduto a Emilio Visigalli, l’attivista del centro sociale Dordoni ferito gravemente durante lo scontro del 18 gennaio in via Mantova. Mentre Taietti, difeso dall’avvocato Marcello Lattari, esce dal carcere dopo l’interrogatorio di garanzia di ieri, resta invece in cella Gianluca Galli, leader di Casa Pound Cremona, anche lui accusato di tentato omicidio e rissa e sul cui futuro non si è ancora deciso. “Sarà una scelta un po’ più lunga quella per il mio assistito”, ha dichiarato l’avvocato Vanessa Bonaiti, già al lavoro per stilare nuove carte da presentare al giudice Pierpaolo Beluzzi. “Non si esclude – conclude il legale – che si vogliano fare nuovi interrogatori a Galli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti