Commenta

Nella nuova ztl posti auto per soli residenti Sosta a rotazione spostata altrove

corso cavour-evid

Piano della Sosta in dirittura d’arrivo, con la radicale trasformazione della ztl vigente che invertirà gli orari di transito consentito (percorribile di sera e non di giorno, al contrario di adesso). Questa dovrebbe essere la sorte delle vie Capitano del Popolo e Gramsci, con conseguente cancellazione degli stalli blu. Una rivoluzione che inevitabilmente provocherà ripercussioni sulla sosta, tema su cui si contrappongono le esigenze del commercio da quelle dei residenti. Queste vie, oltre  a Corso Cavour pure inserito nella nuova ztl, vedranno sparire i posti auto a rotazione, le strisce blu, riservando la sosta ai soli residenti. Una soluzione in cui si inserisce anche il fatto che il mercato ambulante da sabato prossimo lascerà definitivamente la sistemazione provvisoria che andava avanti da quattro anni e gli otto banchi che oggi occupano il suolo pubblico davanti a Zara finiranno in via Monteverdi e in largo Boccaccino.

Se davvero questi posti ‘di pregio’, in quanto in piena area shopping, saranno riservati ai residenti, a farne le spese saranno i commercianti che hanno sempre chiesto nei tavoli sulla Mobilità che le aree più in vista del centro storico siano destinate alla sosta a rotazione, riservando ai residenti strade meno trafficate. L’assessore Manfredini ha comunque assicurato ai commercianti che i posti a auto a rotazione non diminuiranno, anzi il contrario, anche se non è chiaro dove.

Sempre in tema di sosta, ieri in consiglio comunale è stata approvata all’unanimità la mozione di Carlo Alberto Ghidotti (emendata dal Pd) che chiede di incrementare gli stalli riservati ai disabili in centro storico. Punto di partenza del consigliere era la assoluta insufficienza dei posti auto riservati di fronte al teatro Ponchielli e nei dintorni del palazzo delle Poste. Nella sua risposta l’assessore Alessia Manfredini ha assicurato che il tema verrà affrontato nel prossimo piano della Sosta e ha fornito i dati sulla consistenza dei posti auto riservati attualmente: “Nelle immediate vicinanze della sede delle Poste centrali vi sono numerosi stalli per disabili ma sono riservati e concessi nominalmente come segue: 2 via Boldori, 3 via Cavallotti, 2 corso Campi intersezione con corso Cavour; per altro ve ne sono alcuni liberi: 1 corso Campi intersezione con corso Cavour;  2 in via Capitano del Popolo (ma non accessibili il mercoledì e il sabato), 1 in via Gramsci intersezione con Corso Cavour,  1 in corso Cavour, lato galleria 25 Aprile. La situazione in corso Vittorio Emanuele II è quella indicata dal consigliere comunale (cioè un solo stallo vicino al Ponchielli, ed alcuni altri verso il centro, ndr ) ma comunque gli stalli sono limitrofi alla sede del Teatro ed equidistanti da altre sedi istituzionali e amministrative. Con il nuovo Piano della Sosta – ha continuato Manfredini –  e con l’approvazione della nuova ZTL e area pedonale, verrà presa in considerazione l’ubicazione di uno o più stalli disabili in zona limitrofa alla sede dell’ufficio postale così pure per quanto riguarda corso Vittorio Emanuele II e l’accessibilità ai numerosi plessi istituzionali e eamministrativi. Si prenderà inoltre in esame la messa a norma dei marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche all’intersezione con via Boldori, Capitano del Popolo e via Gramsci per dare completa accessibilità all’intero comparto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti