Commenta

Volontariato, i numeri del Cisvol nel 2014 Formazione: +50%

a

Tempo di bilanci per il Cisvol, il Centro di Servizio al Volontariato di Cremona, presente anche a Crema e Casalmaggiore-Gussola con due delegazioni: nell’assemblea dei soci tenutasi giovedì pomeriggio nella sala corsi di via San Bernardo, alla presenza del presidente Giorgio reali e del coordinatore Francesco Monterosso. 395 destinatari dei servizi, 850 ore di consulenza, 31 corsi, 1.900 ore di formazione, 1.500 studenti, 2.500 ore di impegno volontario, 67.000 pagine web, 5 siti internet, 118 prestiti sale e attrezzature ,11 operatori, 3 sedi, 2 stagisti, 2 volontarie europee, 11 dirigenti, 40 docenti, 800 consulenze e 104 soci. Ecco alcuni numeri.

I destinatari dei servizi di consulenza hanno fatto registrare una crescita dell’8% rispetto allo scorso anno. Tra questi 199 organizzazioni di volontariato e 94 soggetti di altro tipo che si sono rivolti al Cisvol per servizi che vanno dalla consulenza fiscale e normativa alla formazione, dalla comunicazione all’affiancamento durante i passaggi più delicati della vita associativa. 520 consulenze si sono tenute nella sede di Cremona, 169 nella delegazione di Crema, e 96 fra Casalmaggiore e Gussola.

Numeri significativi sono anche quelli che descrivono i corsi e le varie iniziative dedicate alla formazione dei volontari, in aumento del 50%. Aumentano anche le richieste di aiuto e gli annunci di disponibilità raccolte e diffuse tramite la Bacheca del Volontariato, aperta all’interno del sito www.cisvol.it due anni fa. Lo spazio telematico che fa incontrare associazioni in cerca di volontari e cittadini che vogliono intraprendere attività di volontariato tramite il Cisvol è aumentata del 48% con 45 annunci pubblicati nella sezione ‘cerco’ e 85 nella sezione ‘offro’. 67 sono stati i colloqui di orientamento che gli operatori del Cisvol hanno tenuto nei 12 mesi. Una grande partecipazione testimoniata anche dagli ultimi numeri della Festa del Volontariato Cremonese (120 sono state le organizzazioni coinvolte) per un appuntamento che quest’anno si rinnova il 20 settembre 2015. Crescono poi del 50% le attività dello Sportello Scuola Volontariato, pensato per avvicinare la popolazione più giovane a questo mondo, con il coinvolgimento di 25 scuole fra primarie e secondarie e 1600 studenti coinvolti.

Protocolli sono stati attivati con Azienda Sociale Cremonese, Concass – Consorzio Casalasco Servizi Sociali, Comunità Sociale Cremasca, con l’Ufficio Scolastico Territoriale, Cassa Padana BCC, Comune di Cremona (Politiche Giovanili), Fondazione Comunitaria, Cremona Solidale. Cisvol ha poi offerto il proprio contributo a reti o progetti di comunità insieme al Coordinamento Libera, Rete Amministratore di Sostegno, Marcia per la Pace Crema – Lodi e Nati per leggere. Vanno ricordate poi l’adesione al progetto Wel(l)‐fare Legami, il supporto a iniziative di animazione territoriale, il progetto ‘Comunicazione e Informazione per l’Amministratore di Sostegno’, con l’adesione al tavolo Interistituzionale ASL Cremona, il progetto ‘Outsiders: attivazione strumenti di supporto per favorire il consolidamento di percorsi di ‘Giustizia Riparativa’ e l’impegno nel Piano locale giovani.

Sull’associazionismo giovanile, in particolare, Cisvol si è speso per una chiamata di idee nel Casalasco (6 progetti sociali e culturali in co‐progettazione con le associazioni giovanili del territorio), e nella progettazione sociale legata al Bando Volontariato, con l’ottenimento di finanziamenti pari a 138.523 euro per 10 progetti in provincia con 66 soggetti coinvolti. Il volontariato al Cisvol guarda anche all’estero: due volontarie provenienti da Spagna e Croazia, reclutate tramite il Servizio Volontario Europeo, hanno prestato servizio al Centro cremonese nel 2014 concentrandosi in particolare sul tema della Conciliazione tra famiglia e lavoro.

Parte degli operatori del Cisvol sono poi impegnati anche sul fronte del Coordinamento Regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet Lombardia – www.csvlombardia.it) nell’area comunicazione, nella gestione della banca dati e sistema informativo CSV lombardo, nel gruppo operativo di coordinamento e nell’Ufficio di presidenza. Importante anche la collaborazione avviata con il Centro di Servizio per il Volontariato di di Mantova in attività di co‐progettazione nei poli scolastici di Viadana e Casalmaggiore, nella condivisione e partecipazione al laboratorio regionale e nel supporto reciproco nella gestione dei servizi alle OdV (comunicazione, consulenza, progettazione).

Importanti anche in numeri del settore comunicazione del Cisvol con 1.5000 news pubblicate sul sito www.cisvol.it, 2 edizioni settimanali della newsletter e ben 20.192 visitatori unici in un anno, con un trend di crescita sui nuovi visitatori del 64,7%. Sono invece 31 i blog e i siti internet che attualmente aperti da associazioni di volontariato tramite il servizio offerto dal Cisvol. Numeri in costante crescita sono anche quelli che contraddistinguono contatti e interazioni sui social network del Cisvol (Facebook e Twitter).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti