2 Commenti

Caso Tamoil, Gino Ruggeri: 'Atteggiamento attendista del Comune'

tamoil-nuova-evid

“Il Comune di Cremona incassa un milione, senza aver fatto nulla, anzi con atteggiamento inizialmente contrario (Giunta Perri) e poi attendista (Giunta Galimberti)” a dirlo è il radicale Gino Ruggeri, che si è costituito parte civile nel processo Tamoil, facendo ottenere al Comune un milione di euro a titolo di provvisionale per il risarcimento dei danni. “Non è superfluo ricordare che questo milione di euro è stato versato da Tamoil a titolo di provvisionale (ovvero come acconto) per il risarcimento dei danni patrimoniali e di immagine al Comune ed è dovuto alla sentenza emessa il 18 luglio scorso dal Giudice Guido Salvini – evidenzia Ruggeri -. Nel processo ‘madre’ a carico dei manager Tamoil il Comune non si era costituito parte civile e, se non fosse stato per quel manipolo di radicali testardi e coraggiosi, non avrebbe incassato nulla.

Invece grazie all’Azione popolare, istituto previsto dal Testo unico sugli enti locali, il sottoscritto si è costituito in luogo del Comune e, a spese e rischio propri, ha difeso la cittadinanza cremonese”.

Ora ai radicali non resta che attendere, “per conoscere le decisioni della Giunta Galimberti sulla costituzione di parte civile nel processo di appello e per il riconoscimento dell’intero danno subito” continua Ruggeri, che però si dichiara fiducioso rispetto alle intenzioni dell’amministrazione. “Se il Comune ci affiancherà nel processo, i prossimi potenziali inquinatori saranno informati che a Cremona il rispetto della legge e dell’ambiente è difeso non solo da un singolo cittadino, ma anche dalle istituzioni, non più pavide e conniventi – evidenzia -. Auspichiamo infine che da oggi possa iniziare una nuova storia e che le istituzioni pubbliche, i soggetti politici, imprenditoriali e sindacali sappiamo finalmente operare per il bene della collettività, per la difesa dell’ambiente e della salute pubblica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ezechiele Profeta

    Ma siamo sicuri che sia strategico, dal punto di vista dei risultati, costituirsi parte civile in una vicenda di questa portata?

  • Ezechiele Profeta

    Ma siamo sicuri che sia strategico, dal punto di vista dei risultati, costituirsi parte civile in una vicenda di questa portata?