Cultura
Commenta12

Delegazione di Füssen in Comune: 'Siglare scambio di cultura’

“C’è una lunga storia che unisce Cremona a Fussen. La cultura che ci lega è fatta di creatività e di musica”. Con queste parole il sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti ha accolto a palazzo Comunale Paul Jacob, borgomastro di Füssen, Thomas Riedmiller, Assessore alla Cultura, e una delegazione di cinquanta persone proveniente dalla cittadina tedesca. Presente il Presidente della Commissione Cultura, consigliere comunale Luca Burgazzi.
Tra Cremona e Fussen è in corso la procedura per l’avvio di un gemellaggio. “Vogliamo siglare lo scambio di cultura tra le nostre due città – ha detto il sindaco – Questo è anche un modo per costruire la nostra Europa: attraverso le relazioni tra territori noi costruiamo l’Europa. È quello che stiamo facendo oggi”.
“Un onore essere qui – ha detto il borgomastro di Fussen – Lo sviluppo della liuteria a Fussen ha avuto una storia diversa rispetto a Cremona e solo ora Fussen sta riscoprendo questa sua eccellenza. È importante che le nostre due città, insieme, riescano a far emergere questa peculiarità che ci unisce. Perché la cultura vuol dire anche sviluppo economico per le nostre città”.
Il Presidente della Commissione Cultura Luca Burgazzi, al termine dell’incontro con il sindaco Galimberti, ha accompagnato tutta la delegazione di Fussen al Museo Civico per una visita alla Pinacoteca e alle Stanze della Musica. Qui Carlo Alberto Carutti ha presentato il mandolino scampato a un campo di prigionia inglese durante la Grande Guerra e il violino sopravvissuto alla Shoah.Con la città di Füssen, che ha una fortissima tradizione liutaria, sono già in corso legami che negli anni scorsi hanno portato ad importanti collaborazioni in campo culturale. A gennaio il Consiglio Comunale ha approvato una mozione proprio del consigliere Luca Burgazzi per l’avvio delle pratiche per il gemellaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti