Commenta

Domenica al Ponchielli doppio appuntamento con il Centro Danza Vitien

Un doppio appuntamento per la seconda giornata di Cremona Danza, il Centro Danza Vitien di Renato Arisi, presenterà ben due spettacoli al Teatro Ponchielli uno alle ore 16 ed uno alle 20.30. I numerosi allievi della scuola proporranno Selavì e  Briciole di Fiabe entrambi gli spettacoli saranno preceduti da un breve omaggio ad Expo e al tema “Nutrire il pianeta” assegnato dal Teatro Ponchielli alle scuole di danza quest’anno.

SELAVI’

Due vecchi amici si ritrovano dopo tanti anni. La gioia di rivedersi è grande ed i ricordi delle esperienze passate insieme riaffiorano alla mente come un fiume in piena. La scuola, le gite in montagna, le vacanze al mare, e poi ancora le lotte con i professori al liceo, la grande festa per il diploma ed il servizio militare.. sono tanti gli episodi che i due amici ricordano con piacere e con un pizzico di nostalgia. Le loro vite si sono separate, e ognuno è curioso di conoscere cosa è successo dopo il diploma.
Mario era un latin lover, ma una donna gli ha fatto mettere la testa a posto e gli ha dato due figli tanto splendidi quanto pestiferi… racconta a Gianni le serate in discoteca, la visione della sua amata, il matrimonio (che per le sue tante spasimanti è stato quasi un funerale) e poi le marachelle della figlia adolescente e del suo fratellino.  Gianni faceva il muratore, ma malsopportava gli architetti antipatici che ogni giorno gli davano ordini, e ha deciso di lasciare il cantiere. Ricorda il giorno in cui passeggiando per le vie della città ha incontrato dei ballerini di strada ed è rimasto folgorato, ha deciso di iscriversi a una scuola di danza… e ha creato una compagnia!
Sono felici delle proprie vite Gianni e Mario ma ancor più felici di essersi ritrovati, perché nonostante “la vecchiaia galoppi”, non è l’età anagrafica che conta, ma quella che ci si sente dentro….

BRICIOLE DI FIABE

Quello tra nonni e nipoti è sempre un rapporto speciale. In un giorno di pioggia non c’è niente di più piacevole che restare a casa con il proprio nonno e una montagna di libri a disposizione.. una dopo l’altra le fiabe più famose si animano nelle parole di quel nonno che non si accontenta di leggere le pagine ingiallite, ma che quelle storie vuole farle rivivere. Dal Mago di Oz a Toy Story, da Robin Hood ai Sette Nani, il nipote impaziente ha sempre più fame di avventure… e così prendono vita nel salotto di casa i personaggi più incredibili, Ercole con tutti gli Dei dell’Olimpo, Peter Pan con la sua Trilly, Pinocchio con il Grillo Parlante e poi Quasimodo e tutti i folli di Notre dame, perché alla fine, tra fiaba e realtà, il confine è molto sottile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti