10 Commenti

Diffamò romeno su Facebook dopo incidente Beccalossi a processo

“Non mi dispiace affatto che questo romeno ubriaco e assassino sia morto, anzi…”. Questa la frase postata su Facebook per la quale  l’assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi è stata rinviata a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare di Brescia. Il processo è stato fissato al primo luglio del 2016. L’accusa è quella di diffamazione aggravata dall’utilizzo del web. Esclusa dal giudice l’aggravante della discriminazione razziale.  Il post su Facebook, pubblicato nell’agosto dell’anno scorso, era riferito a Bogdan Vasilache, 19enne romeno residente a Corte dè Cortesi che con la sua auto a Verolanuova si era schiantato contro la macchina guidata da Dorino Roberto Facchinelli, 44 anni, il papà di Matteo e Greta, i due bambini cremonesi di 11 e 5 anni che in seguito allo schianto avevano perso la vita. In seguito agli accertamenti era però emerso che Vasilache non aveva fatto uso di alcol e sostanze stupefacenti. In seguito alle frasi della Beccalossi, la madre del romeno, che a processo si è costituita parte civile, aveva sporto denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Enzo

    La madre lucra sulla morte del figlio…

    • Pampurio

      Squallido commento

      • Enzo

        Pure il tuo

  • Enzo

    La madre lucra sulla morte del figlio…

    • Pampurio

      Squallido commento

      • Enzo

        Pure il tuo

  • antonio1956

    Questa non è speculazione, è giustizia. Sull’onda dell’emotività del momento si è scritto un commento su Fb imbarazzante, tanto più imbarazzante perché scritto da un politico navigato in carica.

  • antonio1956

    Questa non è speculazione, è giustizia. Sull’onda dell’emotività del momento si è scritto un commento su Fb imbarazzante, tanto più imbarazzante perché scritto da un politico navigato in carica.

  • Holtzmann

    Ricordiamo i veri innocenti : Matteo e Greta con papà Dorino e mamma Laura il cui dolore non svanirà mai.
    L’assassino non sarà stato ubriaco o drogato, ma colpevole sì.

  • Holtzmann

    Ricordiamo i veri innocenti : Matteo e Greta con papà Dorino e mamma Laura il cui dolore non svanirà mai.
    L’assassino non sarà stato ubriaco o drogato, ma colpevole sì.