Lettere
Commenta8

'Toninelli mistifica la realtà per beneficio propagandistico'

da Luciano Pizzetti

Egregio Direttore,

L’onorevole Toninelli ha rapidamente appreso il vizio del politicante incallito, tutto proteso a mistificare la realtà per cercare di trarne un beneficio propagandistico sulla pelle delle persone. A beneficio  della sua memoria, nella speranza che finalmente si decida a razzolare come predica, non posso far altro che ribadire per l’ennesima volta i fatti.

1)  Al cessare della produzione i dipendenti Tamoil erano 255.

2) Grazie all’accordo nessuna di queste persone è rimasta senza lavoro o senza sostegno al reddito, cosa più unica che rara in questo lungo tempo di crisi. La gran parte ha inoltre fruito di un bonus aziendale da un minimo di 10000€ a un massimo di 85000€.

3) A seguito dell’accordo Tamoil ha impegnato 10 milioni di Euro per la messa in sicurezza delle aree esterne. Senza di ciò le Società canottieri ben difficilmente avrebbero potuto proseguire le proprie attività. Per intendersi, dieci volte tanto il risarcimento stabilito dal Giudice verso il signor Ruggeri, peraltro con sentenza di prima istanza subordinata all’esito dei successivi gradi di giudizio.

4) Come la sentenza dimostra Tamoil è stata condannata a prescindere dal fatto che il Comune di Cremona si sia costituito in giudizio. Ne deriva che tutto il chiacchiericcio in proposito è stata la sentenza stessa a demolirlo, smentendo proprio l’onorevole Toninelli.

5) Compito delle Istituzioni, ben diverso da quello della Magistratura, era risolvere la drammatica questione sociale e attivarsi con urgenza su quella ambientale. Questo è stato fatto, con notevole sollievo per la comunità cremonese. Anche un bambino capirebbe che ciò non sarebbe stato possibile se contemporaneamente Comune e Ministero Ambiente fossero stati controparte nel processo penale.

6) Abbiamo fatto la scelta che ritenevamo più efficace, separando azione amministrativa immediata a noi spettante, da azione penale futura di competenza degli organi di giustizia. Alla fine dei diversi processi, se sarà condannata, Tamoil pagherà il resto. Intanto abbiamo cominciato a farla pagare senza aspettare l’esito della lunga fase processuale che ancora l’attende. A ennesima dimostrazione che non vi è alcuna contrapposizione tra accordo amministrativo e sentenza penale, come invece sostiene l’onorevole Toninelli.

7) La decisione odierna del Comune di Cremona di costituirsi in giudizio è un atto pressoché dovuto che non contrasta minimamente con le scelte di allora. Anzi, è resa possibile proprio grazie a quelle scelte che hanno liberato il campo dal dramma sociale, sia sul fronte occupazionale che su quello della fruizione dei centri sportivi collocati in quell’area. Polemizzare è facile, risolvere i problemi è difficile. Noi eravamo li a darci da fare, l’onorevole Toninelli dov’era?

Luciano Pizzetti, sottosegretario alle Riforme

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti