Cronaca
Commenta26

Largo Boccaccino, scritta abbattuta Telecamere per inchiodare i vandali Sforza: 'Saremo implacabili'

Foto: Sessa

Non c’è pace per gli arredi urbani installati la scorsa settimana dall’amministrazione comunale nell’ambito del progetto sulla rigenrazione urbana. Dopo aver perso la O nella giornata di sabato, la scritta “Boccaccino”, nell’omonimo largo, è stata nuovamente danneggiata, con l’abbattimento di altre 4 lettere, tanto che ora si legge solo “accin”.

“Non ho parole” commenta l’assessore comunale Barbara Manfredini, che si mostra sinceramente dispiaciuta per lo sfregio. “Ora vedremo di risistemare le cose, però dispiace che si verifichino situazioni simili, dopo gli sforzi fatti per abbellire e rendere diverso uno spazio cittadino”. Ma i vandali potrebbero non passarla liscia: le telecamere che la Polizia Municipale ha da tempo posizionato su quel lato della Cattedrale inquadrano infatti proprio la zona incriminata, e il Comune provvederà a visionare i filmati. “Vediamo che i cittadini apprezzano gli arredi posizionati nelle strade cittadine. Vengono utilizzati soprattutto dalle mamme con i bambini” conclude l’assessore.

Grande disappunto anche da parte di Pierluigi Sforza, comandante della Polizia Municipale di Cremona: “Credo che quanto accaduto sia inaccettabile. Ora prenderemo visione dei filmati per scoprire i responsabili, e con loro saremo implacabili”. Intanto i tecnici del Comune stanno provvedendo a riparare la scritta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti