Commenta

Processata la 50enne arrestata per spaccio Un anno, pena sospesa

evid-polizia

AGGIORNAMENTO – Un anno e mille euro di multa, pena sospesa. Questa la decisione del giudice nel processo per direttissima che si è tenuto questa mattina in tribunale per la 50enne cremonese arrestata sabato scorso con l’accusa di spaccio. Oltre a lei è stata denunciata un’altra donna, sua coinquilina. Già da qualche tempo alla polizia erano giunte voci di un’attività sospetta da parte della donna, che alle spalle ha precedenti specifici, voci confermate poi da una serie di appostamenti degli agenti di polizia che hanno notato come questa si recasse spesso fuori provincia.

Così nella tarda mattinata di sabato, la donna è stata fermata a bordo della sua auto mentre arrivava dal piacentino, all’altezza di Largo Moreni. Nella sua borsetta aveva 10 grammi di eroina. Ne è seguita una perquisizione domiciliare, nel corso della quale i poliziotti hanno rinvenuto piccole quantità di eroina e hashish, oltre a bilancini e materiale da taglio. In casa c’erano anche delle bustine su cui erano segnati numeri che la polizia presume fossero i quantitativi di prodotto che dovevano essere imbustati. Insomma, un piccolo laboratorio per lo spaccio.

A confermare i sospetti della polizia, anche i precedenti della 50enne, che lo scorso maggio era stata denunciata per lo stesso tipo di reato, dopo che gli agenti avevano rinvenuto in casa sua 5 grammi di eroina. La seconda donna è stata invece denunciata in quanto, seppure incensurata, abita insieme all’arrestata, e ciò fa presupporre che conosca l’attività illegale dell’amica. In auto con le due c’era anche un uomo, che è stato solo segnalato come consumatore.

Sara Pizzorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti