Commenta

Via Giordano chiusa per lavori Caos e code in via Cadore Comune: 'Lavori indispensabili'

traffico-cadore-evid

Foto: Sessa

I lavori in corso in via Giordano stanno creando non pochi problemi alla viabilità cittadina. Iniziato il 3 agosto, il cantiere si protrarrà fino al 14 del mese, con la completa chiusura della strada (da via del Sale a largo Pagliari) e la deviazione del traffico proveniente da via del Sale e piazza Cadorna verso via Cadore, verso la strada che normalmente è a senso unico. E’ proprio quest’ultima strada a pagarne maggiormente le conseguenze: il già pesante traffico di via Giordano viene infatti convogliato in una strada stretta, in cui a volte due auto stentano a passare. Questo provoca code e rallentamenti notevoli, che provocano il nervosismo degli automobilisti, specialmente nelle ore di punta. I tratti che risultano più problematici sono quelli in cui via del sale confluisce in via Cadore, nonché in prossimità di piazza Sant’Anna e fino all’incrocio con via Altobello Melone, proprio a causa della ristrettezza della carreggiata. Durante i lavori le fermate delle linee di trasporto urbano F e M che si trovano all’interno del tratto chiuso sono sostituite da altre provvisorie in particolare la linea F (direzione via Genala) in via Cadore fronte San Pietro, fronte piazzetta Gualazzini e civico 43; la linea M (direzione Cadorna) in via Cadore al civico 43 e in piazzetta Gualizzini.

Intanto nel primo pomeriggio di martedì l’assessore comunale Alessia Manfredini, insieme al presidente di Padania Acque, Alessandro Lanfranchi, si sono recati a fare un sopralluogo del cantiere, per monitorare l’avanzamento dei lavori. Il cui termine, ha confermato Lanfranchi, dovrebbe essere il 14 agosto, “salvo che non riscontrino danneggiamenti o rotture della fognatura: in tal caso dovremmo allungare i tempi. Del resto questo è un buon momento per fare una verifica della rete fognaria, dopo 30 anni dalla sua realizzazione”. I lavori sono infatti stati programmati in quanto erano stati rilevati degli avvallamenti, che avrebbero potuto portare all’apertura di voragini nell’asfalto, con conseguente pericolo per gli automobilisti. 

Intanto in questi giorni è stato terminato il cantiere in via Castelleone, che era stato aperto per la medesima motivazione, e a breve riaprirà anche via Giuseppina. “La scelta di aprire tutti i cantieri in questa stagione dipende dalla necessità di creare il minor numero possibile di disagi – evidenzia l’assessore Manfredini -. Intanto stiamo mettendo in atto un costante monitoraggio della viabilità e del traffico nell’area di via Giordano”. Una questione di cui presto si parlerà anche nel dibattito politico: il primo settembre è infatti programmata una apposita commissione consiliare nel corso della quale si tratterà proprio dei flussi di traffico della direttrice in questione.

lb

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti