Ultim'ora
Commenta

Maxicontrolli dell'Arma, denunce e manette per furti e droga

Il comando provinciale dei carabinieri di Cremona ha messo in atto nella serata di giovedì maxicontrolli coordinati con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dei reati predatori sul territorio provinciale, impiegando 34 militari e 17 mezzi e ottenendo risultati di vario tipo, da denunce per furto o tentato furto a un arresto per droga, fino a deferimenti per guida in stato di ebbrezza. Nel corso delle attività sono state controllate complessivamente 317 persone e 149 autovetture. Sotto sequestro sono finiti 59 grammi di stupefacenti e in tre sono stati segnalati come assuntori. Non sono mancate numerose irregolarità legate al codice della strada: 21 contravvenzioni e tre patenti ritirate.

Un 52enne siciliano domiciliato a Crema (note le iniziali: V.G.) è stato sorpreso a cedere dell’hascisc a un cittadino africano nei pressi della propria abitazione. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire altri 47 grammi della medesima sostanza stupefacente. Un minorenne è stato invece denunciato con l’accusa di porto ingiustificato di oggetti atti a offendere perché trovato con un coltello a serramanico. A Castelleone è stata denunciata per tentato furto una 54enne di Soresina, scoperta mentre cercava di rubare alcuni capi di abbigliamento in un negozio. Un 67enne di Capralba è stato invece denunciato per ricettazione dopo essere stato visto in sella a una bicicletta rubata a un cittadino di Crema che ha riconosciuto il proprio mezzo. Per due cremaschi e un cremonese (quest’ultimo coinvolto in un incidente, senza feriti) denuncia per guida in stato di ebbrezza, per altri tre cremaschi segnalazione come assuntori alla Prefettura e sequestro di hascisc e marijuana. Un cittadino marocchino, infine, è stato denunciato per furto aggravato: nella sua casa i carabinieri hanno individuato monili in oro e due televisori portati via poco prima a un connazionale vicino di casa.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti