Ultim'ora
Commenta

Concertistica, super stagione al Ponchielli Sul palco anche Garret e Mischa

David Garrett, Luis Bakalov, Mischa Maisky: solo questi nomi bastano per sentire un brivido lungo la schiena. Soprattutto nella consapevolezza che saranno i grandi protagonisti della stagione concertistica 2015-2016 del Teatro Ponchielli di Cremona, insieme a Ramin Bahrami e Danilo Rea, il Trio di Parma, l’Orchestra della Svizzera Italiana e molti altri artisti di fama internazionale. Una stagione di grandissimo spessore, quella di quest’anno, che comprenderà nove  appuntamenti, di cui sei seguiranno l’impostazione tradizionale delle precedenti stagioni del Teatro, mentre tre proseguiranno il filone del diversaMente concerti, inaugurato lo scorso anno, garantendo una proposta musicale sempre più diversificata.

L’inaugurazione della Stagione Concertistica avverrà nell’ambito della tradizione, con uno degli ensemble cameristici più rappresentativi del nostro paese, il Trio di Parma, a cui si uniranno altre due influenti personalità dello strumentismo italiano: Simonide Braconi e Giuseppe Ettorre. Sempre nell’ambito dei concerti in forma tradizionale, da gennaio ad aprile saranno soprattutto orchestre (sinfoniche e da camera) ad esibirsi sul palcoscenico del Teatro Ponchielli: si susseguiranno, infatti, compagini di grande rilievo internazionale sempre affiancate da solisti prestigiosi.

Avviato con successo nella stagione 2014-2015, il Teatro Ponchielli ha scelto di proseguire con il  diversaMente concerti, proponendo esecuzioni che consentono una rivisitazione innovativa e non forzata di capolavori del repertorio classico, anche attraverso organici inusuali per una sala da concerto quale la nostra. Nella Stagione 2015-2016 si potranno apprezzare artisti di grande fama e dalla comprovata formazione “classica” che hanno poi scelto di aprirsi a linguaggi espressivi originali, anche attraverso una commistione di generi, senza tuttavia tradire le origini musicali dalle quali prendono avvio.

IL CALENDARIO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti