Commenta

Infierisce sulla moglie a colpi di coltello Arrestato anziano

Tragico fatto di sangue  poco dopo la mezzanotte tra domenica e lunedì scorsi, in un condominio di Crema, dove un uomo ha tentato di uccidere la moglie colpendola ripetutamente con tre coltelli da cucina. Ad accorgersene è stato un altro inquilino dello stabile che ha visto la donna sanguinante trascinarsi in cortile e chiedere aiuto.  L’anziano è stato arrestato dai carabinieri di Crema per tentato omicidio e su disposizione del P.M. della Procura della Repubblica di Cremona, trattenuto nel reparto di psichiatria dell’ospedale  cittadino per accertamenti sanitari. Gli investigatori del Nucleo Operativo, intervenuto sul posto, hanno eseguito un particolareggiato sopralluogo presso l’appartamento dei due anziani coniugi e riferito l’esito all’Autorità Giudiziaria di Cremona. Nel corso della giornata di ieri l’aggressore, che nel frattempo si era ripreso, è stato interrogato dal P.M. che, al termine, ha chiesto al GIP la convalida dell’arresto per tentato omicidio.

Al momento dell’arrivo dei carabinieri, la donna era visibilmente scossa ed aveva diverse ferite sanguinanti sia al volto, sia al cuoio capelluto ed anche ad una mano. Con molta difficoltà raccontava che il marito anziano, colto da improvviso raptus, si era armato di un coltello da cucina di grosse dimensioni e l’aveva colpita ripetutamente al volto ed al capo e lei, per tentare di parare i fendenti, si era ferita ad una mano. Temendo il peggio era fuggita in strada. Veniva richiesto l’intervento di un’autolettiga del 118 per soccorrere la malcapitata, quindi i militari salivano nell’appartamento della vittima, dove trovavano l’aggressore che ancora impugnava il coltello insanguinato (sequestrato). Riuscivano a disarmarlo, nonostante fosse in un evidente stato di trance e sofferenza psicologica e quindi lo portavano in Ospedale per essere sottoposto ad una visita psichiatrica. La vittima, invece, veniva medicata e suturata dai sanitari del pronto soccorso per le diverse ferite e poi accompagnata al Comando per denunciare l’accaduto. La donna ha raccontato che il  marito l’aveva colpita  in sequenza, addirittura utilizzando tre coltelli, due dei quali venivano rinvenuti ancora con le lame insanguinate in cucina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti