Ultim'ora
Commenta

Ventura: su Cr Solidale amministrazione impreparata

Lettera scritta da Marcello Ventura

La commissione di vigilanza svoltasi ieri per avere chiarezza sulla nomina del nuovo DG di Cremona Solidale ha dimostrato ancora una volta la pochezza ed il pressapochismo di questa amministrazione e di quattro dei membri del cda presenti ieri. L’amministrazione ha messo in campo il consigliere Antonioli ed il consigliere Schifano che hanno chiesto solo se il procedimento era regolare, senza accampare alcuna difesa del Cda, in quanto assolutamente impreparati.
Del resto noi della minoranza avevamo preparato la commissione da tutti i punti di vista (amministrativo, giuridico, politico) producendo una documentazione precisa, ineccepibile, inoppugnabile, incontrovertibile con la preparazione di Ilaria Giordano (unico membro di minoranza del Cda) che ha sgombrato ogni dubbio smentendo anche la teoria dell’avvocato Criscuolo, molto prolissa ed opinabile.
L’unico della maggioranza che si è accorto delle numerose lacune della selezione è stato l’Avv. Gagliardi (uomo di legge con passato da Segretario Generale in Provincia) che riprendendo una frase dell’Avv. Criscuolo, dice che se la selezione era perfettibile significa che è piena di buchi.
Da parte sua il resto del Cda ha mostrato incompetenza totale con il Presidente Arcaini notevolmente in difficoltà sulle domande causa di mancato collegamento con il resto dei membri. L’unica cosa che ha rimediato è una terribile gaffe quando ha detto che una benefattrice come la Signora Azzolini non va beatificata.
Cercherà lui adesso pari somma per le migliorie della struttura visto che la Signora non “scuce” più un euro se non sicura del nuovo DG?
Tralasciamo il membro di SEL assopito in una triste e silenziosa presenza.
Le vere due presidenti si sono dimostrate le Signore Capelletti e Manfredini che in qualche maniera hanno cercato di difendere l’indifendibile operato, ammettendo che la vera motivazione è la scelta politica. Si poteva allora procedere in altra maniera senza arrivare ad oggi senza motivazioni con un contratto differente di diritto privato intuito persone.
Così non si sarebbe svilita la personalità, la professionalità, la serietà e la capacità di un Dott. Gipponi che ha portato un bilancio aziendale da -500.000,00 a +250.000,00 con la semestrale 2015.
Tutto questo non viene considerato, solo ed esclusivamente per una ideologia politica che non porta da nessuna parte.
Chi risarcirà il danno totale (patrimoniale, erariale, sociale)  se il Dott. Gipponi vincerà il ricorso?
La figuraccia è già in corso ed ancora una volta l’Amministrazione Galimberti si dimostra inadeguata. Così non si gestisce neanche una classe di alunni (con tutto il rispetto solo per gli alunni)!.

Marcello Ventura, Fratelli d’Italia-An, Presidente  Commissione Vigilanza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti