Ultim'ora
Commenta

Amianto, sequestrato dal Noe insediamento di 2500 metri quadrati a San Daniele

Il capitano Placidi

I carabinieri del Noe, guidati dal capitano Alessandro Placidi, hanno sequestrato, con la collaborazione dei militari dell’Arma del paese, un insediamento produttivo dismesso di circa 2500 metri quadrati a San Daniele per la verosimile presenza di amianto con alto indice di degrado e volatilità delle fibre. I sigilli sono stati apposti venerdì pomeriggio e l’area ha un valore stimato di circa 2 milioni di euro (era utilizzato da due società milanesi che operavano nel settore immobiliare e che da qualche tempo non sono più in attività).

L’intervento è stato sollecitato dall’Amministrazione comunale dopo le segnalazioni di abitanti preoccupati per la presenza di bambini nelle vicinanze. Si parla di ingente quantitativo di apparente asbesto e di pericolo di crolli degli edifici. Anche la polizia municipale e l’Ufficio tecnico del Comune hanno constatato assieme ai militari la situazione. E’ stata informata la Procura di Cremona. Nei prossimi giorni ulteriori indagini per individuare responsabilità e altri accertamenti tecnici con Arpa e Asl.

Dal Noe un appello alla cittadinanza affinché segnali situazioni simili, considerata la pericolosità delle fibre di amianto, spesse 1300 volte meno di un capello.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti