Ultim'ora
2 Commenti

Accoglienza e integrazione, incontri in Diocesi

Il fenomeno degli arrivi dei migranti continua ininterrottamente e la necessità ad una sensibilizzazione della popolazione diventa sempre più urgente. Partendo da questa riflessione la Diocesi di Cremona ha organizzato, per il mese di ottobre, un percorso di formazione per le comunità cristiane finalizzato a contribuire alla conoscenza del fenomeno della migrazione, così come si presenta oggi, nell’obiettivo di costruire una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione. La serie di incontri si concentreranno sul tema Educare all’altro. Nuove relazioni pastorali tra uguaglianza e differenza. Saranno tre, in particolare, i focus scelti per la riflessione: per i primi due l’analisi avverrà a livello interzonale con un triplice appuntamento, a Cremona, Casalmaggiore e Caravaggio. Dopo i primi due, svoltisi co successo venerdì sera, il prossimo appuntamento sul tema Il fenomeno migratorio nel mondo e in Italia: prospettive si terrà venerdì 9 ottobre – ore 20.45 – a Casalmaggiore presso la parrocchia S. Stefano, con la relazione di Alessio Antonioli, operatore del Centro d’ascolto di Caritas Cremonese e membro della Commissione immigrazione di Caritas Italiana.

Altro incontro, dal titolo Verso una società inclusiva e una Chiesa fraterna.  Prospettive pastorali di integrazione e di evangelizzazione. Presentazione di esperienze in atto in diocesi e altrove si terrà venerdì 23 ottobre – ore 20.45 – a Cremona presso il Centro pastorale diocesano. A parlare sarà Roberto Bernasconi, della Caritas di Como e membro della Commissione Immigrazione Lombarda. La stessa sera l’incontro si svolgerà anche a Caravaggio, presso il Centro di spiritualità del Santuario, alla presenza di Stefano Savoldi, responsabile Immigrazione della Caritas di Brescia. Sullo stesso tema a Casalmaggiore l’incontro si svolgerà venerdì 30 ottobre presso la parrocchia S. Stefano, con Claudio Dagreti, vicedirettore della Caritas di Crema.

Il diritto internazionale, europeo e nazionale sarà invece il titolo di un ultimo incontro, che si svolgerà venerdì 30 ottobre – ore 17.30 – a Cremona presso la sala Zanoni di via Vecchio Passeggio (in collaborazione con le Acli cremonesi). Il percorso intende essere un’occasione di formazione, ma soprattutto di informazione sui fenomeni migratori, sfatando tanti falsi miti e analizzando le reali ricadute a livello locale. È rivolto in primo luogo agli operatori Caritas e S. Vincenzo e ai gruppi missionari e di volontariato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti