Commenta

All'Auditorium (sold out) Brunello e Lucchesini, concerto di classe tra Mozart e Beethoven

Foto Sessa

Due grandi solisti ormai insieme da anni, capaci di dialogare con le note in maniera incalzante sulla base di un affiatamento consolidato, hanno stregato sabato sera l’Auditorium Giovanni Arvedi, sold out per la seconda serata consecutiva, con un programma basato essenzialmente su Beethoven e le sue sonate per violoncello e pianoforte. Mario Brunello al violoncello e Andrea Lucchesini al pianoforte sono stati interpreti di un dialogo serrato, incalzante capace di rivelare la loro ricerca sul periodo della piena maturità artistica di Beethoven. Dopo le sette variazioni dal flauto magico di Mozart, ecco le tre sonate di Beethoven, in un crescendo che ha dato agli spettatori l’impressione di un crescendo di ricerca di assolutamente rari nel panorama musicale. Venerdì prossimo si prosegue con Janoska Ensemble e poi sabato la chiusura con il violino di Isabelle Faust.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti