Ultim'ora
Commenta

Comune: modifiche agli uffici Via la 'programmazione strategica'

Sparisce dall’organigramma del Comune la figura di responsabile della “programmazione strategica Comunitaria”, una delle nuovi voci che il sindaco Galimberti aveva voluto inserire ad inizio mandato per rinnovare il funzionamento della macchina amministrativa. Non si tratta però di un risparmio, in quanto al suo posto viene creata una nuova posizione, quella di responsabile del Distretto culturale Città di Cremona, all’interno del settore Cultura, che eradita le competenze del Distretto culturale dell’amministrazione provinciale.

“L’attuale assetto organizzativo – si legge nella determina dirigenziale di adozione del provvedimento – è stato concepito tenendo in debita considerazione le esigenze di snellimento, semplificazione amministrativa, omogeneità di ambiti di competenza nelle rispettive Aree, riduzione dei costi rispetto al previgente assetto, sia attraverso la riduzione delle Posizioni organizzative e le eliminazioni delle posizioni di Staff ricoperte con contratti esterni”. La modifica di questi giorni, e in particolare la cancellazione della posizione organizzativa legata alla programmazione strategia e comunitaria, “è da ricondurre alla verifica della mancanza dei presupposti tecnico – logistici alla definizione di tale scelta organizzativa”. A questo punto l’organizzazione del comune si assesta su 5 Aree, con a capo un dirigente; il segretario generale; 10 settori; 3 unità di staff; e 24 Posizioni organizzative.

Intanto ad ottobre, a potenziare l’organico della Polizia Locale, è arrivato il quinto agente proveniente dai ranghi della Polizia Provinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti