Commenta

Una settimana con il 'pane in piazza' di Confcommercio

Per far riscoprire nel quotidiano il pane di qualità, di produzione artigianale i panificatori della Confcommercio organizzano, dall’8 al 14 ottobre,  in Piazza Roma, la festa del “Pane in piazza”. Un appuntamento che si rinnova, ad anni alterni, unendo gusto e tradizione, cultura e solidarietà. E che, quest’anno, torna con un programma  ancora più ricco delle scorse edizioni. A partire dalla collaborazione ancora più forte con la Asl, mirata alla promozione di una alimentazione sana e genuina. In particolare prosegue la campagna regionale con “meno sale c’è più gusto”. Ma la stessa attenzione è riservata a riaffermare il valore del “pane fresco”, spiegando le differenze con gli altri tipi di preparazione. In piazza è già stata allestita una tensostruttura, di circa duecentocinquanta metri quadrati, attrezzata come un vero e proprio forno, capace di preparare, in ogni momento, leccornie apprezzate da tutta la comunità con pizzette e focacce, ma soprattutto il pane.

Tantissimi i fornai coinvolti che si alterneranno nella preparazione. Anche artigiani ormai in pensione hanno garantito la loro disponibilità. Inoltre avranno il supporto dei ragazzi dell’Enaip che, in questo modo, svolgono un utile stage formativo. “Il pane non è soltanto farina, acqua, sale e lievito. È soprattutto storia tradizione arte e cultura – afferma Michele Quarantani -. La rassegna rispecchia in pieno lo spirito della nostra categoria poiché racchiude in sé alcuni aspetti che ci appartengono da sempre, la tradizione artigiana, la festa legata alla buona tavola, l’attenzione al sociale la creatività e il piacere di stare in mezzo alla gente. Per questo abbiamo voluto organizzare la rassegna nel cuore della città, in una bella piazza, come punto di ritrovo e di scambio, fulcro della vita cittadina”.

Accanto alle degustazioni, infatti, sono in programma i laboratori didattici con le scuole primarie e gli incontri con i nutrizionisti. Sabato interverrà Mariella Amato, lunedì avremo ospite Giorgio Donegani, professionista tra i più noti in Italia, presidente di Food Education Italy, collaboratore del Ministero per elaborare le linee guida per l’alimentazione nelle scuole oltre che consulente di Expo. Donegani è anche un volto noto del piccolo schermo, dove compare nella pubblicità di uno dei prodotti italiani più noti (il Parmareggio).  Nella vetrina di piazza Roma entrano anche i temi legati al gusto e alla filiera corta. Con la “farina lombarda”, lanciata da un paio d’anni dai maestri panificatori di Confcommercio che, anche in questo modo, garantiscono qualità e tracciabilità dei loro prodotti. Non manca la solidarietà con una raccolta fondi a favore della Associazione “Il Cireneo”. Per poter garantire un contributo significativo i forni lavoreranno per tutta la settimana dalle 8 alle 20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti