Ultim'ora
Commenta

Stradivari Festival, successo per il concerto di sabato sera Domenica chiusura in bellezza

Alcune immagini della serata (Foto Sessa)

“Il dialogo archi e voce” domenica mattina e al pomeriggio “Fiabe per cantare” all’auditorio Arvedi chiudono la seconda edizione dello Stradivari festival 2015. Sabato sera l’ultimo grande concerto di Isabelle Faust e Alexander Melnikov, in un classicissimo programma tra Mozart e Beethoven per violino e fortepiano. Il Festival chiude così una rassegna che ha portato al dialogo costante tra musica, poesia, teatro e musica, i generi più diversi di musica: da Fresu a Dindo, da Brunello a Igudesman e Joo fino allo Janoska Ensemble. Un programma ricco forse troppo rigido e classico negli esecutori di grido per chi vuole avvicinarsi alla musica colta.

Sabato sera l’auditorio ha ascoltato attento l’esecuzione perfetta di Isabelle Faust con il suo violino Stradivari “Bella Addormentata 1704” (regalando però un bis con il Vesuvius per far notare il timbro diverso dello strumento a corde di metallo anziché di budello come il suo) dove Beethoven e Mozart hanno dialogato tra loro con sonate sottolineate dal fortepiano di Melnikov, spesso predominante sul violino della Faust. Calore e dolcezza sono le caratteristiche della Faust, ed anche all’Auditorio del Museo del Violino ne hanno permeato l’esecuzione.

concerto-dentro2 concerto-dentro1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti