2 Commenti

Un residente: 'Bici a tutta velocità Sottopasso pericoloso'

Il suo video ‘artigianale’ realizzato camminando nel sottopassaggio di via Brescia ha spopolato non appena è stato messo in rete, collezionando in poche ore quasi 200 visualizzazioni. Sono pochi minuti di riprese che Emilio Maiavacca, un residente della zona, ha realizzato percorrendo il tunnel in direzione periferia.  Il suo scopo: dimostrare che la nuova viabilità messa a punto per avantaggiare l’utenza debole delle biciclette penalizza eccessivamente quella debolissima dei pedoni.

Il video è apparso sulla  pagina Facebook dell’autore e su quella del gruppo ‘Non sei cremonese se …’, dove ha suscitato un diluvio di commenti. “Non mi aspettavo che lo guardassero così in tanti”, afferma l’autore del video. “Quella è solo una mia opinione personale, di un comune cittadino, ma che conosce bene la zona”, assicura. “Quando sono andato io non c’era molto traffico, ma sarebbe interessante fare un filmato quando escono i bambini di scuola. Le biciclette, a causa della forte pendenza, vanno davvero forte. Uno che lo percorre a piedi deve stare molto attento, perchè lo spazio a disposizione è poco. E il pericolo c’è anche per chi, ad esempio, spinge una carrozzina, senza avere una chiara visione di chi scende dall’altra parte”.

Il video ha suscitato un fiume di commenti quasi tutti negativi nei confronti del sottopasso. Per varie ragioni: investimento sprecato perchè a fronte dei tanti soldi spesi, l’utilizzo è parziale e limitato; critiche ai progettisti; botta e risposta sulle responsabilità politiche dell’opera. Al signor Franco, che abita in via Turati, una stradina di collegamento tra via Esilde e via Francesco Soldi, l’aspetto politico non interessa. Si limita a constatare un’altra distorsione, sempre a svantaggio dei pedoni: “In via Brescia – aggiunge – hanno realizzato la pista ciclabile sul marciapiede quando c’era un’intera strada a disposizione. Adesso i pedoni sono costretti a camminare raso muro per non farsi travolgere”. La prossima settimana altro test per via Brescia: l’apertura del sottopassaggio alle auto, in entrata in città. C’è già chi prefigura un effetto ‘camera a gas’ nello  stretto passaggio sotto la ferrovia.

g.biagi

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Mancano soltanto i bidoni colorati della differenziata ed a chi passa di li senza conseguenze diamo in regalo un peluche con la faccia a scelta dei nostri amministratori.

  • antonio1956

    Trovo interessante lo svincolo a sinistra per evitare il palo in cemento nella fotografia sotto il titolo.