Un commento

Caso moschee, Alfieri risponde
a Maroni presentando
'Verso Lombardia 2018'

Alloni, Alfieri e Piloni

La questione della legge regionale voluta da Maroni che limita la realizzazione di nuove infrastrutture religiose, moschee nella fattispecie, è arrivata anche tra le fila del Pd cremonese, che stamattina ha presentato il tour ‘Verso Lombardia 2018′, che vedrà la partecipazione del segretario regionale Pd, Alessandro Alfieri. E’ stato quest’ultimo infatti, proprio durante la conferenza stampa di stamattina, a rispondere a Maroni, il quale poche ore prima avva chiesto a Renzi “di bloccare la decisione assunta dal Governo italiano di impugnare davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale lombarda 2/2025 riguardante la realizzazione di nuove infrastrutture religiose, con cui vengono previste una serie di rigide regole, di precisi vincoli e di attente norme di controllo, da rispettare per poter ottenere di edificare nuovi luoghi di culto”.

Per Alfieri, “Quella di Maroni è solo propaganda. Egli si illude che non dando la possibilità di pregare agli islamici si risolva il problema della sicurezza. Penso che invece vadano rafforzate misure di sicurezza a tutti i livelli, intensificando la collaborazione tra servizi segreti e altre forze di polizia. Allo stesso tempo bisogna invece evitare che la parte dell’islam moderato si saldi con quello radicale. ll più grosso regalo che si possa fare al terrorismo è quello di vietare a chi vive in Italia da anni ed è integrato di praticare la propria religione”. Alfieri ha anche richiamato alla necessità di “evitare che vadano a pregare in scantinati dove non possono essere controllati”.

Alfieri nel corso dell’incontro ha promosso quindi il tour, che lo vedrà protagonista a Cremona venerdì alle 20.45 presso la Camera del lavoro. “Si tratta di una prima occasione di coinvolgimento per tutte le democratiche e i democratici lombardi – ha dichiarato Matteo Piloni, segretario provinciale PD Cremona – in vista dell’obiettivo ambizioso di vincere le prossime elezioni regionali e portare il centrosinistra al Governo della Lombardia”.

“A maggior ragione dopo gli ultimi arresti che hanno interessato l’amministrazione regionale, vogliamo costruire il profilo di un Partito che in Lombardia governa già, e lo fa bene – ha sottolineato Alfieri – Centinaia di amministrazioni locali, tra cui la quasi totalità dei comuni capoluogo e delle province. Ora è la volta della Regione. Abbiamo deciso di partire per tempo, costruendo un rapporto forte nei territori, parlando di temi e costruendo quel tessuto di relazioni necessario per un partito che si candida a governare la Lombardia. Una regione che Maroni ha vinto con le scope alla mano, salvo poi non essere stato in grado di spazzar via alcunchè”

A”Oltre all’appuntamento serale – dichiara Agostino Alloni, consigliere regionale Pd – abbiamo organizzato anche una serie di incontri che vedranno alcuni consiglieri regionali partecipare in provincia di Cremona, nelle giornate di giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 novembre (vedi calendario allegato). Parleremo di Turismo, di lavoro, di liuteria, di sviluppo, di ambiente.
In tutte le occasioni insieme a noi ci saranno i consiglieri regionali del territorio. Sono invitati, amministratori locali, iscritti e simpatizzanti. L’obiettivo è ascoltare le tue proposte e raccontare il nostro lavoro in Consiglio regionale, nei Comuni, e nel Partito”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Isamizzazione?
    NO GRAZIE!