Un commento

Quartiere centro, esito
del voto confermato,
Marcenaro: 'Saremo apolitici'

Sarà convocata a breve dall'Ufficio Periferie del Comune la prima riunione costituiva del Comitato di quartiere centro, con la conferma delle cariche.

Da oggi è ufficiale l’esito delle votazioni per il direttivo del Comitato di quartiere centro. Come anticipato subito dopo lo scrutinio, lunedì scorso, il più votato (207 i partecipanti al voto, in un quartiere con 17mila residenti) è stato Paolo Marcenaro,  commerciante da pochi mesi in pensione che si era candidato in quanto residente in centro, con 47 voti. Segue Enrico Bresciani, funzionario in Comune, con 43 voti: a loro spettano le cariche di presidente e vicepresidente. Seguono Alberto Terreni, 36 voti; Francesco Puerari, 25, Giorgio Medagliani, 20, Vincenzo Montuari 20, Maurizio Camoni, 19, Lorenzo Chieffi 18. La conferma delle cariche avverrà in un prossimo incontro, ancora da definire, al quale saranno invitati personalmente tutti i candidati che hanno preso almeno una preferenza. L’elenco prosegue infatti con Giuseppe Lauritano, 17 voti; Michele Arisi 17;  Chiara Sandri, 12; Angelo Garioni 10; Alessandra Viani 9; Giorgia Cipelletti 8; Paolo Villa 8; Paola Maria Ardighieri 8; Daniele Zanoni, 7; Eddi Fiori 7; Augusto Antonioli, 7; Gianfranco Geroldi, 6; Giovanni Ferrari 6;  Corrado Petrini 6;  Elda Negri, 5; Elisa Donelli 4; Fulvio Stanga 4; Daniela Bardella, 4; Michela Cavalleri, 3; Annamaria Menta, 3; Giacomo Salvalaggio, 3; Paolo Ferrari, 2.

“E’ un quartiere variegato e composito”, afferma Marcenaro che rivendica con forza il carattere apolitico e apartitico del Comitato: “Questo aspetto sta proprio nelle regole costitutive, non potrebbe essere diversamente e spero che nella prossima assemblea verrà sottolineato più volte. Di problemi ce sono, intendiamo lavorare insieme all’amministrazione. Quello che si potrà fare lo faremo, partendo dai punti che durante la prima assemblea sono già emersi, come sicurezza, pulizia, manifestazioni, movida e disturbo alla quiete pubblica”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giorgino carnevali

    MARCENARIO, MARCENARIO.
    Ebbene si, Marcenario ha preso coscienza, s’è letto per benino il Regolamento dei Comitati di Quartiere, ha dichiarato che condurrà ufficialmente (l’ho letto, l’ho letto, lo giuro!) la sua squadra in maniera APOLITA E APARTITICA. E’ uno stadio interessante della sua riflessione, certo, tuttavia mi segno questa data e codeste sue dichiarazioni. IL seguito? Sarà il suo un implacabile metodo di esaustione, le premesse ci sono. O almeno così ho inteso capire. E niente soluzioni di comodo. Buon lavoro Marcenario!