Commenta

Sono state 20 a novembre
le espulsioni nei confronti
di stranieri non in regola

Sono 20 i provvedimenti di espulsione adottati dall’ufficio immigrazione della Questura di Cremona nei confronti di cittadini stranieri non in regola con le norme sul soggiorno che sono stati rintracciati o scarcerati.

di Sara Pizzorni

Sono 20 i provvedimenti di espulsione adottati dall’ufficio immigrazione della Questura di Cremona nei confronti di cittadini stranieri non in regola con le norme sul soggiorno che sono stati rintracciati o scarcerati. Il dato si riferisce al periodo che va dal 30 ottobre al 28 novembre di quest’anno. Delle 20 espulsioni, 8 sono state eseguite con accompagnamento in frontiera con l’imbarco sui voli di linea verso i paesi di origine. Hanno lasciato il nostro territorio marocchini, moldavi, cinesi, egiziani, albanesi, indiani, senegalesi, moldavi, e kosovari. Molti di loro hanno precedenti penali, anche di una certa rilevanza: porto di armi e oggetti atti ad offendere, stupefacenti, estorsione, favoreggiamento per permanenza di clandestino, rapina, furto, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, danneggiamento, guida senza patente e violazione delle norme sull’immigrazione. Tra i clandestini espulsi ci sono anche i cinesi che erano stati identificati il 9 novembre scorso a Calvatone durante un servizio interforze all’interno di laboratori tessili irregolari. L’ultimo ad aver lasciato il suolo italiano è l’albanese fermato proprio ieri durante i maxi controlli della polizia con i reparti prevenzione crimine di Milano e le unità cinofile. Si tratta di un soggetto con precedenti per furto aggravato e porto di oggetti atti ad offendere, un personaggio definito dagli inquirenti “di spessore criminale”. L’uomo risultava pure inottemperante ad un ordine di allontanamento. Oggi è stato accompagnato in frontiera a Malpensa e rimpatriato.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti