Commenta

Ladri dai frati Cappuccini,
ma suona l'allarme. Colpi
a segno in due abitazioni

Ladri scatenati in città e in periferia negli ultimi giorni. E questa volta nel mirino dei malviventi è finito anche il convento dei frati cappuccini di via Brescia.

di Sara Pizzorni

Ladri scatenati in città e in periferia negli ultimi giorni. E questa volta nel mirino dei malviventi è finito anche il convento dei frati Cappuccini di via Brescia. Per fortuna, grazie all’allarme, il colpo non è andato a segno, cosa che invece è successa in due abitazioni di via San Rocco e San Felice. I ladri sono entrati in azione nel tardo pomeriggio di martedì. Approfittando dell’assenza dei residenti, sono riusciti ad intrufolarsi in due case, razziando tutto ciò che potevano: denaro, preziosi, ricordi di una vita dei proprietari che al loro rientro si sono trovati l’amara sorpresa. Porte e finestre scassinate e bottino di diverse migliaia di euro. Alle vittime dei furti non è rimasto altro da fare che contattare le forze dell’ordine. E’ andata meglio ai frati Cappuccini di via Brescia, ‘salvati’ dalle misure di sicurezza. I malviventi, forse gli stessi autori dei furti nelle case, hanno agito verso le 20 di martedì. Hanno scardinato uno degli ingressi del convento proprio mentre i frati erano a cena. I predoni, forse più di due persone, sono riusciti ad entrare, ma una volta messo piede nel convento ha cominciato a suonare l’allarme, mettendo in allerta i frati, che sono immediatamente corsi a controllare. Hanno sentito dei passi, ma una volta raggiunto l’ingresso, i malviventi avevano già preso il largo. Subito è scattata la chiamata alla Questura, e nel frattempo qualcuno ha riferito di aver visto in via Orti Romani alcune persone correre a gambe levate. Per il momento gli autori del tentato furto sono riusciti a far perdere le tracce. Le indagini sono in corso, anche se individuare i responsabili non sarà compito facile.

© Riproduzione riservata
Commenti