Commenta

'Movimenti dell'Anima',
mostra presso
l'atrio dell'ospedale

Si chiama ‘MoviMENTI dell’anima’ l’esposizione artistica aperta al pubblico dal 5 al 20 dicembre nell’atrio dell’Ospedale di Cremona. Il percorso espositivo si compone di 30 tavole pittoriche realizzate dai pazienti del Centro Psicosociale di Cremona, durante un intero anno di arteterapia.

I lavori esposti rappresentano un aspetto del processo creativo, che ha accompagnato ciascuno dei partecipanti durante un intenso e profondo percorso di consapevolezza e crescita interiore. “Soprattutto per questo motivo l’esposizione delle opere ha un valore personale inestimabile che merita attenzione e rispetto” spiega Stefania Santi, arte terapeuta che ha condotto il gruppo. “È con piacere e con timore che il gruppo ha accettato di mostrare alcuni dei lavori, che compongono una ricca produzione artistica personale. Mostrarsi significa esporre sé stessi allo sguardo dell’altro e renderlo partecipe del proprio processo di crescita. Ciò richiede fiducia e coraggio. Ed è proprio la fiducia uno degli elementi fondamentali di ogni relazione umana e terapeutica”.

L’arte terapia è un metodo clinico che viene utilizzato in ambiti di cura e prevenzione a livello sanitario, educativo e riabilitativo. La comunicazione non verbale dello strumento artistico è accessibile  a tutti  poiché, al di là di ogni parola ed interpretazione razionale, essa comunica alla coscienza simbolica, alla sensibilità emotiva di ogni essere umano.

Le parole risultano, spesso, inadeguate al racconto di sé e per questo motivo le immagini interiori possono tradursi in gesti pittorici, forme, colori ed espressioni creative che rappresentano al contempo la soggettività e l’universalità narrativa e simbolica, rendendo l’atto creativo una forma di cura, una terapia, in grado di sostenere la persona in difficoltà, di qualsiasi età, provenienza sociale e geografica.

© Riproduzione riservata
Commenti