Commenta

Per l'Epifania musei
e mostre in città
aperti da visitare

Anche il 6 gennaio, ricorrenza dell’Epifania, musei e mostre aperti in città. Al Museo del Violino (da martedì a domenica ore 10– 18) si può ripercorre l’attività e la vita di Ugo Tognazzi visitando ‘La voglia matta’ che prosegue sino al 10 gennaio, mentre spostandosi in via XX settembre all’Associazione Tapirulan (martedì, giovedì, venerdì e domenica ore 16-19, mercoledì e sabato ore 10/13–16/19) si può ammirare la creatività di 33 grafici e illustratori che hanno ‘rifatto’ i manifesti cinematografici del grande attore cremonese (entrambe le mostre sono a ingresso gratuito).

A Palazzo comunale, fino al 10 gennaio (feriali ore 9-18 – festivi ore 10–18), è aperta l’esposizione “50 anni di Linus, cinquant’anni di cultura del fumetto” organizzati dal Centro del Fumetto “Andrea Pazienza”. Un percorso sui Peanuts dedicato ai più piccoli è stato studiato al Museo di Storia Naturale di via Ugolani Dati (da martedì a domenica, 10- 17).

Da non perdere poi un’altra importante mostra, “1937. La Vittoria Alata e le celebrazioni Stradivariane”, che si chiuderà il 6 marzo prossimo. L’esposizione, suddivisa in due sezioni ospitate dal Museo del Violino (da martedì a domenica ore 10-18) e dal Museo Archeologico (da martedì a domenica ore 10-17), ripercorre le celebrazioni promosse appunto nel 1937 in occasione del bicentenario della morte di Antonio Stradivari, i giorni della costruzione del Palazzo dell’Arte, capolavoro dell’architettura razionalista recentemente restituito alla sua funzione pubblica come sede del Museo del Violino, e le rocambolesche vicende della splendida Vittoria Alata di Calvatone. E proprio il giorno dell’Epifania al Museo del Violino è in programma, alle ore 15, una visita guidata con Fausto Cacciatori, conservatore delle Collezioni ospitate in questa sede museale (ingresso con biglietto del Museo).

Alle 16, all’Auditorium Giovanni Arvedi, l’audizione speciale “Il Suono di Stradivari” riscopre una classica formazione cameristica dell’Ottocento: Giuseppe Mondini, con il violino Antonio Stradivari Vesuvio 1727, duetterà con la chitarrista Maria Beatrice Ruggeri. Il programma musicale si estende da Bach a Paganini, da Schubert a Gardel, coniugando le potenzialità timbriche e tecniche di ogni strumento per plasmare un lessico musicale singolarissimo, dove arpeggi, accordi e baluginanti cascate di note sono alternati ad un melodismo di particolare intensità emotiva (ingresso 7 Euro).

Fino al 6 gennaio, giorno che chiude simbolicamente tutte le manifestazioni che hanno caratterizzato il Natale d’Autore, i negozi cittadini rilasciano ai clienti che hanno fatto un acquisto di almeno 20 euro un biglietto cumulativo speciale di 10 euro per la visita al Museo Civico “Ala Ponzone”, al Museo Archeologico S. Lorenzo, al Museo del Violino e alle mostre che vi sono allestite. Per usufruire della riduzione basta esibire alla biglietteria di uno dei musei con ingresso a pagamento il coupon che dà diritto anche all’accesso scontato alla mostra di Linus nelle due sedi (Palazzo Comunale e Museo di Storia Naturale) al prezzo di 4 euro anziché 5 euro. Anche effettuando un acquisto nei negozi che fanno parte dell’Associazione Stradivariando in corso Garibaldi si riceve un biglietto scontato per visitare la mostra di Linus.

© Riproduzione riservata
Commenti