Commenta

L'orchestra della Lilla
Akademien di Stoccolma
in concerto al Museo del Violino

Appuntamento venerdì 22 gennaio (ore 21) presso l’auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino con un appuntamento musicale di tutto rispetto: si esibirà infatti l’Orchestra da camera Lilla Akademien di Stoccolma, diretta da Mark Tatlow, con il violinista Hugo Ticciati.

L’Orchestra da camera della Lilla Akademien di Stoccolma è stata fondata nel 2002. Dall’anno della sua costituzione ad oggi l’orchestra ha tenuto numerosi concerti in Svezia, Norvegia, Svizzera ed Italia consolidandosi su un vasto repertorio che va dal barocco di Bach ed Haendel fino alla musica dei nostri giorni di Arvo Pärt e John Adams.
L’orchestra è formata da ragazzi di età compresa tra i 14 e i 19 anni, allievi della “Lilla Akademien”. Il piano di studi dell’ Accademia offre ai ragazzi la possibilità di ricevere una formazione musicale d’eccellenza integrata all’interno di un regolare percorso scolastico. Ciascun giovane musicista viene formato sia sul repertorio per orchestra sia sul repertorio solistico e frequenta regolarmente corsi di musica da camera. L’attività della orchestra contempla un intenso lavoro di prove a sezioni con i docenti ed il coordinamento del direttore musicale dell’Accademia, la violinista Nina Balabina.

Il direttore d’orchestra, pianista e clavicembalista Mark Tatlow, nato in Inghilterra, ha studiato presso le Università di Cambridge e Londra (Musicologia e analisi musicale), la Royal Academy of Music (pianoforte) e la National Opera Studio di Londra. Ha avviato la sua carriera presso l’Opera di Glyndebourne e Kent diventandone successivamente il direttore musicale ed ha lavorato come assistente alla direzione dell’Opera di Nizza. Nel 1996 ha ricevuto l’incarico di direzione musicale presso la St Paul School di Londra divenendo successivamente nel 2002 docente presso l’ University College of Opera di Stoccolma.

Nell’arco della sua lunga carriera Mark Tatlow ha diretto numerose opere inedite del periodo barocco presso la Accademia Internazionale di Vadstena (e tra queste ricordiamo “Girello”  di Melani, “Bassiano” di Pallavicino, “Demofonte” di Leo) e titoli d’opera del repertorio tradizionale come Figaro, Die Fledermaus e Fastaff. Dal 2007 al 2013 è stato direttore artistico del famosissimo teatro storico  di Drottingholm dove ha diretto un consistente numero di produzioni di musica antica e la prima rappresentazione in Svezia della trilogia di Monteverdi. Numerose le registrazioni radiofoniche e televisive. Mark Tatlow è ricercatore e professore presso l’Università di Stoccolma occupandosi in maniera specifica di prassi esecutiva e rappresentazione storicamente informata del repertorio d’opera del XVIII secolo. E’ inoltre consulente artistico associato presso Lilla Akademien.

Hugo Ticciati, inglese, ha iniziato lo studio del violino a sette anni con Faith Whitely e Simon Fischer. Ha frequentato il Liceo Musicale presso la St. Paul’s School di Londra e l’Università di Toronto con David Zaffer. Si è quindi perfezionato con Nina e Oleg Balabina in Svezia. Insieme a molte borse di studio Hugo ha vinto i concorsi internazionali Giovani Talenti e Rovere d’Oro a San Bartolomeo al Mare, Italia (2002), e la Coppa Mendelssohn a Bari, Italia (2004).
Si esibisce regolarmente, in prestigiose sale in Europa e l’Estremo Oriente, come direttore, solista ed in formazioni cameristiche con artisti quali Anne Sofie von Otter, Steven Isserlis, Angela Hewitt, Olli Mustonen, Evelyn Glennie, Michael Collins, Torleif Thedeen, Nils Landgren, Philippe Graffin, Christian Poltéra. Ha collaborato con i compositori Sven-David Sandström, Albert Schnelzer, Anders Hillborg, Djuro Zivkovic, Leonardo Corallo, Andrea Tarrodi, Tobias Broström, Thomas Jennefelt, Sergey N. Evtushenko, Isaia Järnegard, Wijnand van Klaveren. Suona un violino Giovanni Battista Guadagnini del 1751.

La Lilla Akademien di Stoccolma è una una scuola altamente specializzata nella formazione musicale classica. L’Accademia ha sede in un edificio storico del centro città ed è stata fondata nel 1994 da un gruppo di insegnanti di musica coordinati da Nina Balabina. Nei primi anni di attività l’Accademia offriva a giovani allievi corsi di musica nel doposcuola. Dal 1998 l’offerta formativa si è estesa fino a comprendere un regolare percorso scolastico di istruzione a partire dall’età di 6 anni . Nel 2002 l’attività della scuola si è notevolmente ampliata fino a comprendere regolari corsi di studio per ragazzi di età compresa tra i 15 e i 19 anni e nel 2005 una ulteriore estensione ad un anno di corso pre-universitario indirizzato a studenti dai 19 ai 23 anni di età. Nel giro di pochi anni la Junior Academy è diventata una delle più importanti istituzioni educative di tutta la penisola Scandinava.

© Riproduzione riservata
Commenti