Un commento

DiversaMente Dialoghi:
primo appuntamento
al Ponchielli il 27 gennaio

Primo appuntamento per DiversaMente dialoghi. L’iniziativa nasce dal desiderio di costruire nel tempo uno spazio di approfondimento e confronto dentro il teatro aperto alla città. Il Teatro è pretesto e mezzo per parlare di temi contemporanei con l’esigenza di confrontarsi anche con un nuovo pubblico. Con questo primo momento di incontro, che si terrà mercoledi 27 gennaio ore 17.30 (Ridotto del Teatro Ponchielli) dal titolo ‘La Cura: Tonalità, ritmo, colore delle relazioni’,  conversazione con Laura Boella (professore ordinario di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Milano),  non si parlerà solo di estetica teatrale ma ci addentrerà e si affronteranno tematiche sociali suggerite dallo spettacolo ‘Due donne che ballano’, che andrà in scena al Teatro Ponchielli giovedi 28 gennaio (ore 20.30).

DiversamaMente dialoghi scaturisce dall’incontro fra il Teatro Ponchielli, l’Assessorato alla Trasparenza, alla Vivibilità sociale, alle Pari Opportunità, l’Assessorato al Welfare di Comunità, ai Servizi alle famiglie e alla persona del Comune di Cremona, l’Ufficio Comunicazione e Relazioni con il pubblico dell’Azienda Ospedaliera “Istituti Ospitalieri” di Cremona e il Comitato pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Cremona.

Laura Boella. Professore ordinario di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano. È una delle maggiori studiose del pensiero femminile del ‘900, in particolare di autrici quali Hannah Arendt, Simone Weil, Maria Zambrano, Edith Stein. Ha sviluppato il tema delle relazioni intersoggettive e dei sentimenti di simpatia, empatia, compassione con riferimento al pensiero di Edith Stein e di Max Scheler, nonché agli studi sperimentali sulle basi neurobiologiche dell’empatia. I suoi contributi più recenti comprendono i volumi Sentire l’altro. Conoscere e praticare l’empatia, Raffaello Cortina (Milano 2006); Neuroetica. La morale prima della morale, Raffaello Cortina (Milano 2008); Il coraggio dell’etica. Per una nuova immaginazione morale, Raffaello Cortina (Milano 2012), Le imperdonabili. Milena Jesenska, Etty Hillesum, Marina Cvetaeva, Ingeborg Bachmann, Cristina Campo (Milano 2013), Vita morale. Virtù, dovere, amore in Vladimir Jankélévitch (Milano 2014).

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giorgino carnevali

    CONCOMITANZE, E’ MAI POSSIBILE?
    Mercoledì 27 gennaio, giornata della Memoria, si organizza un appuntamento al Ponchielli. Sempre mercoledì 27 gennaio EmmeCi Associazione Culturale proporrà uno
    spettacolo con video proiezioni al Centro culturale Santa Maria della Pietà
    (piazza Giovanni XXIII), per la cittadinanza alle ore 17 e tre repliche per le scolaresche alle ore10, 11 e 14,30. L’evento è abbinato alla mostra concorso internazionale di
    illustrazione “S.O.S.” a cura di Tapirulan, aperta fino al 31 gennaio negli
    spazi di Santa Maria della Pietà. Dico: ma riuscire a coordinarsi una benedetta volta…maaai? Possibile che non si riesca mai a cavar fuori il più classico dei più classici “ragni dal buco” per evitare codesta antipatica “concomitanza”? Ueila, assessorato alla partita, organizzatori eventi, sollevare le sopracciglia per integrarvi? Stringere le chiappe e, stavolta, pensarci su? Con una tirata qua e l’altra là, battezzate una volta per tutte una benedetta correzione, va là!