Commenta

La Pomì a Montichiari
espugna il PalaGeorge
e vince per 3 set a 1

AGGIORNAMENTO - Pomì in campo al PalaGeorge per il turno infrasettimanale del campionato di Volley Serie A. Montichiari-Casalmaggiore: 1-3.

METALLEGHE MONTICHIARI-POMI’ CASALMAGGIORE 1-2 (14-25 – 25-22; 19-25; 21-25)

Fischio d’inizio per il match che vede la Pomì Casalmaggiore in campo al PalaGeorge, contro la Metalliche Sanitas Montichiari. Un incontro infrasettimanale che vale molto per la compagine casalasca, dopo la sconfitta di domenica contro Conegliano, che l’ha portata al secondo posto in classifica, anche se per un solo punto. E’ fondamentale dunque recuperare più punti possibili.

Numerosi i tifosi rosa che occupano gli spalti del palazzetto, complice anche la vicinanza della trasferta.

La partita inizia con una Pomì più che mai determinata a portarsi a casa la vittoria. Dopo qualche punto a parimenti, le ragazze in rosa distaccano le avversarie con classe ed eleganza, collezionando un punto dopo l’altro. La squadra di casa prova a rialzare la testa ma non c’è nulla da fare: una inarrestabile Casalmaggiore chiude il set per 14 a 25.

La squadra di casa si dimostra particolarmente combattiva nel secondo set, cercando di riguadagnare terreno e trovandosi anche in posizione di vantaggio rispetto alla Pomì. Un set, il secondo, che si dimostra decisamente più insidioso per la squadra ospite, che fino all’ultimo si trova a dover lottare punto su punto, per poi perdere di tre punti.

Sta alla Pomì cercare di riscuotersi nel terzo set. Ci prova, distacca le avversarie, poi si fa raggiungere. Una squadra che forse non è del tutto in forma e che paga lo scotto di quattro partite giocate in poco più di dieci giorni. Ma la stanchezza non basta a fermare le pantere, che chiudono il terzo set per 25 a 19.

Il quarto set sembra partire male per la Pomì, che però è determinata a portarsi a casa la vittoria. Non è facile, perché il Montichiari si dimostra una formazione lucida e consapevole, ma soprattutto molto in forma. Insomma, chi credeva che la Pomì avrebbe chiuso facilmente il match, non aveva fatto bene i suoi conti. La vittoria, comunque, arriva alla fine del quarto set, che chiude con 25 a 21.

LA PARTITA

PRIMO SET – L’inizio è punto a punto poi però la Pomì strappa con una convincente Bacchi e, mettendo pressione, costringe anche Tomsia, una delle bocche da fuoco principali, a sbagliare: il parziale importante delle rosa porta Casalmaggiore sul 14-6 grazie anche al crescente lavoro del muro, mentre sale d’intensità pure la difesa. Sul 15-6 originato da un errore di Brinker, Gioli in fast riesce a spezzare l’egemonia di Casalmaggiore che comunque Bacchi riafferma subito dopo.

Il set insomma sembra ormai essere scappato via, anche perché la Pomì tiene bene sul cambio palla e sporca molte bordate col muro: Kozuch usa sciabola e fioretto dopo un inizio da comprimaria e Casalmaggiore avvicina lo 0-1 sul doppio muro di Stevanovic su Barcellini e Gioli per il 10-20. Dalia piazza qualche idea qua e là, ma la Pomì non fa cadere quasi nulla: dopo avere anche doppiato Montichiari (11-22) la squadra di Barbolini passa a condurre grazie all’erroraccio di Brinker.

SECONDO SET – Stevanovic tocca l’asta su una veloce così così servitale da Lloyd e subito dopo fallisce l’attacco toccando la rete, così il primo strappo è di Montichiari che conduce 7-4. Kozuch prova a spezzare l’incantesimo ma il suo pallonetto finisce fuori di un centimetro. Il turno in battuta di Lloyd ricuce tutto grazie anche a Bacchi e Kozuch prima dell’ace del 10-10. Montichiari però non ha subito il contraccolpo e sul muro di Barcellini su Kozuch allunga a +3 sul 15-12. Il muro di Gibbemeyer torna a farsi sicuro, anche se la Metalleghe continua a galleggiare a +2 con una magia in primo tempo di Sobolska. Sul 19-18 entra Piccinini, subito in battuta, senza fortuna. Tirozzi commette invasione e siamo 21-18 Montichiari, Casalmaggiore rientra a muro con Kozuch ma Stevanovic disfa tutto con un’alzata horror. Tomsia trova il campo con un attacco rischioso ma che vale due set point. Chiude Gioli a muro sul 25-22 ed è il primo set di Montichiari contro Casalmaggiore su quattro sfide di campionato.

TERZO SET – Un numero di Lloyd prova a sbloccare una Pomì che rimane incollata a Montichiari (ma forse sarebbe meglio dire il contrario). Servono le centrali per provare a prendere ritmo: Gibbemeyer in fast e Stevanovic a muro provano a costruire il primo vero break del parziale, aiutate da Tirozzi che sfrutta la sofferenza locale in ricezione: 8-10. Lloyd castiga una ricezione sfilacciata di Barcellini per il +3 rosa, Tirozzi inventa l’ace del +4, muro di Lloyd su Barcellini e +5, Kozuch non spreca il +6 e per finire Tirozzi corona un turno in battuta devastante con un altro servizio punto, che vale il 10-17. Il break insomma stavolta è servito per davvero e la Pomì vede così il set. Protesta per il tocco di Lloyd che pareva fuori, ma l’arbitro giudica dentro e dal 14-18 si passa al 13-19 che lascia Casalmaggiore a distanza di sicurezza. Montichiari rosicchia 3 punti su qualche incertezza rosa, poi la fast di Gibbemeyer sistema tutto: 16-21. A chiudere il discorso pensa Tirozzi con il terzo ace del suo parziale: così la Pomì avvicina i tre punti.

QUARTO SET – Subito un grandissimo punto di Tirozzi, che trova il campo dopo sei scambi complessivi in un parziale che inizia così in modo molto vibrante: 2-2. Il muro di Gioli fa viaggiare Montichiari ma Bacchi, che ha chiuso i primi due set con percentuali altissime davanti (73%), riporta a galla Casalmaggiore. Si va avanti punto a punto, come nel terzo parziale del resto: l’arbitro sembra graziare la Pomì quando, su battuta fuori forse non vede un tocco di Tirozzi e Bacchi.

Gran difesa di Bacchi senza muro che Tirozzi fa fruttare per l’11-14 Pomì, che prova, sul turno di Kozuch, a piazzare un nuovo allungo. Sbaglia Gioli contro l’asta (proteste locali anche qui), non Tirozzi in grande serata. Bacchi non sbaglia nulla, Stevanovic pesca la zona di conflitto in battuta e siamo 15-19, Tirozzi alimenta l’allungo e quando Brinker attacca a rete ci sono 6 match point Pomì: chiude al quarto tentativo Tirozzi a muro.

FORMAZIONI

Metalleghe Sanitars Montichiari e Pomì Casalmaggiore sono in campo agli ordini degli arbitri Prati e Guarneri con i seguenti sestetti.

Montichiari: Tomsia, Dalia, Brinker, Barcellini, Gioli, Carocci (L). A disposizione: Lualdi, Mingardi Zecchin, Lombardo, Sobolska. All.: Barbieri.

Casalmaggiore: Bacchi, Lloyd, Tirozzi, Stevanovic, Gibbemeyer, Kozuch, Sirressi (L). A disposizione: Piccinini, Cambi, Ferrara, Olivotto, Cecchetto (L). All.: Barbolini.

Giovanni Gardani

Laura Bosio
Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti