2 Commenti

Sopralluogo al canile di
Calvatone. In visita
delegazione del Comune

La visita ha permesso di verificare la funzionalità dell'intera struttura, realizzata quattro anni fa, caratterizzata da un ambiente gradevole e ben curato dove sono attivi oltre 30 volontari.

Oggi una delegazione del Comune di Cremona ha visitato il canile di Calvatone denominato Parco Rifugio “La Cuccia e il Nido”. Hanno compiuto il sopralluogo nella struttura l’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini, Mara Pesaro, dirigente del Settore Area Omogenea e Ambiente, e Cinzia Vuoto, responsabile del Servizio Ambiente ed Ecologia, accompagnate da Emilio Olzi, presidente dell’Ordine dei veterinari e consulente per il Comune quale Garante per il benessere degli animali.

La visita odierna ha permesso di verificare la funzionalità dell’intera struttura, realizzata quattro anni fa, caratterizzata da un ambiente gradevole e ben curato dove sono attivi oltre 30 volontari. Vi sono ospitati più di 50 cani e una cinquantina di gatti. Un complesso polifunzionale che ospita un canile, un gattile, un canile sanitario e un Centro di Recupero per Animali Selvatici (CRAS).

Il sopralluogo al canile di Calvatone, così come quello compiuto a fine dicembre 2015 a quello di Vaiano Cremasco, si inserisce in una valutazione di carattere generale che il Comune di Cremona sta effettuando in vista del nuovo affidamento del servizio per la gestione del canile di via Casello, rivendendone le condizioni economiche e rafforzando la collaborazione con l’ATS (Agenzia di Tutela della Salute) l’ex ASL. Infatti la convenzione con l’attuale gestore è scaduta il 31 dicembre ed ora si sta lavorando per l’espletamento degli atti di gara ai quali farà seguito la pubblicazione del bando.

canile-2

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Nokia

    La notizia qual’è? Un’altra passeggiata dell’allegra brigata?

  • Sorcio Verde

    L’importante è farsi fotografare e farsi nominare nell’articolo.
    Nella struttura faccio presente che c’è anche un ristorante….per bipedi.