Commenta

Produzione industriale
ancora in crescita: +4,8 %
rispetto a un anno fa

Dati positivi per il quarto trimestre consecutivo, quelli riferiti agli ultimi tre mesi del 2015, analizzati da Unioncamere e Camera di Commercio di Cremona.

Con un aumento del 4,8% della produzione industriale rispetto ad un anno fa, la provincia di Cremona si rivela tra quelle più dinamiche in Lombardia, dove la crescita media si è attestata all’1,9%. Rispetto al trimestre precedente, il periodo ottobre – dicembre 2015 ha visto una crescita dell’1,5%, contro lo 0,5 lombardo. Sono dati in positivo quelli che ci consegna l’Analisi congiunturale sull’ultimo trimestre 2015 della Camera di Commercio di Cremona, ente alle prese, come sappiamo, con la difficile trattativa economico – istituzionale sugli accorpamenti. I segnali positivi sul fronte della produzione non possono però lasciare tranquilli imprenditori e lavoratori: “Il quadro che emerge – afferma il presidente della Camera di Commercio cremonese Giandomenico Auricchio – conferma il consolidamento della ripresa per il 2015, ma ci evidenzia potenziali rischi che potrebbero derivare da una domanda mondiale meno dinamica e dai possibili effetti delle turbolenze dei mercati finanziari sull’economia reale.

“Questi elementi impongono una costante e reale attenzione alla competitività delle imprese cremonesi e un rafforzamento delle azioni da porre a servizio della crescita. Innovazione, internazionalizzazione, qualificazione delle risorse umane e sburocratizzazione sono le linee di azione su cui è necessario che il sistema camerale lombardo, assieme a Regione Lombardia ed al sistema associativo, concentri gli sforzi a supporto delle imprese per lo sviluppo del sistema economico locale”. Con una battuta finale che fa riferimento alla virtuosità dell’ente cremonese: “Un impegno che la Camera di Commercio di Cremona fa proprio, restituendo alle imprese e al territorio 1,5 milioni di euro, anche a fronte del taglio nel 2016 del 40% degli introiti derivanti dal diritto fisso.”

MIGLIORATO L’INDICE DI INIZIO 2008 –  Il 4,8% di incremento di fine 2015 riporta l’indice della produzione industriale cremonese a quota 112,3 (di poco superiore al  massimo storico pre-crisi pari a 111,6 registrato  nel 1° trimestre 2008). Il 2015 è stato quindi caratterizzato da una crescita media annua della produzione industriale del +1,8%. Sono 4 i trimestri consecutivi di variazione congiunturale positiva della produzione industriale mentre la variazione tendenziale ha registrato  9 risultati positivi  negli ultimi tre anni anche se con andamento altalenante.

I dati del quarto trimestre 2015 sono concordi nell’intonazione positiva che contagia tutti gli indicatori. Il risultato migliore è quello che riguarda gli ordinativi che, dato il loro carattere anticipatorio, pongono le basi per un ulteriore incremento produttivo nei prossimi mesi, ma anche il fatturato ed il livello produttivo continuano nel loro processo di crescita. Nonostante il ritmo molto contenuto, anche il numero degli addetti giunge alla sua quarta variazione positiva consecutiva. Anche sul fronte dell’artigianato si registrano variazioni complessivamente positive, ma di entità ampiamente inferiore e certamente non ancora in grado di dare una svolta decisiva al trend di un comparto in grave crisi da anni, tanto più se si considera che l’unico dato negativo è dato dalla flessione degli ordini che avrà sicuramente conseguenze nel brevissimo periodo.

Da rilevare che il contributo più consistente a questa crescita è fornito dalla domanda interna (+3,7%), superiore da un paio di trimestri a quella estera che comunque continua a crescere dell’1,1%. Pur con variazioni congiunturali inferiori al mezzo punto percentuale, anche la dinamica dell’occupazione si conferma positiva dello 0,3%. Negativo è invece, ancora una volta, l’andamento dei prezzi che, per il quinto trimestre consecutivo, rimane in calo sia per le materie prime (-1,6%) che per i prodotti finiti (-0,1%).

PRODUZIONE INDUSTRIALE PER PROVINCIA – QUARTO TRIMESTRE 2015 (fonte: Unioncamere-Cam.Com. Cremona)

produzione industriale

© Riproduzione riservata
Commenti