Commenta

'Il Bugiardo' di Goldoni
in scena al Ponchielli
il 16 e 17 febbraio

Bugiardo, commedia goldoniana celeberrima, ricca di gag e di fulminanti trovate comiche in cui gli equivoci danno vita alla storia, andrà in scena al Teatro Ponchielli il 16 e 17 febbraio (ore 20.30). Sul palco Maurizio Lastrico ed un affiatato gruppo di formidabili attori trascineranno il pubblico sorprendendolo continuamente.

Curiosità relative allo spettacolo potranno essere scoperte grazie all’incontro, che si terrà presso il foyer del Teatro Ponchielli (Corso Vittorio Emanuele 52) mercoledì 17 febbraio alle ore 18, dove il drammaturgo Igor Esposito incontrerà l’attore Maurizio Lastrico e gli attori della Compagnia.

La storia. Gli equivoci che danno vita alla storia non sono però voluti solo da un festoso gusto teatrale, ma sono il risultato di una patologia tutta umana: il protagonista, Lelio, con le sue continue menzogne, innesca un meccanismo perverso e inesorabile che lo porterà alla rovina, al violento allontanamento dalla società in cui tenta disperatamente di inserirsi. Lelio è uno sbruffone e un bugiardo, ma è sostanzialmente un disadattato, vittima di una società troppo seria, troppo avida e incapace di affetti che non siano dettati dall’interesse o dal conformismo.

E’ un essere umano dimenticato da tutti, addirittura dal padre, assente fin dalla sua giovinezza. Insofferente alle costrizioni, tenta di liberarsene con ogni mezzo, ma è tutto inutile: Lelio, che vive in un mondo tutto suo, è vittima del mondo degli altri. Ostaggio del mondo ipocrita e piccolo borghese di Pantalone, nella sua rivolta contro il modo dei padri, appare quasi un seguace di Don Giovanni.

Attorno a questa figura tragicomica ruota una galleria di personaggi buffi e crudeli, avidi, sospettosi e creduloni. Anche le donne, in questa commedia, pur essendo vittime di una società patriarcale severa e durissima, non sfuggono al conformismo messo in ridicolo dalle menzogne di Lelio. E’ una commedia divertentissima e cattiva. Il malessere e la paura serpeggiano tra le battute frizzanti.

© Riproduzione riservata
Commenti