Commenta

Il 12 e il 13 marzo la 'Giornata
filatelica numismatica
e del collezionismo'

Il collezionismo è una passione che si protrae nel tempo, che non passa mai di moda e che riguarda un’infinita gamma di oggetti. Francobolli e monete sono le star indiscusse di questo hobby, ma negli anni si sono aggiunti figurine particolari, fotografie, immagini, tappi delle bottiglie di birra, etichette di vini, carte telefoniche, documenti d’epoca, biglietti di musei e teatri. Un mondo sempre in movimento, sempre alla ricerca dell’articolo mancante, di quell’oggetto che impreziosisce la collezione. A questo proposito, sabato 12 e domenica 13 marzo torna a Cremona la 40° edizione della Giornata filatelica numismatica e del collezionismo, organizzata dal locale circolo presieduto da Mario Oradini.

L’appuntamento è, come sempre, presso la palestra Spettacolo di via Postumia, dalle 9 alle 18 (domenica dalle 9 alle 13). Anche quest’anno saranno molti gli espositori presenti. Qualcuno alla sua prima esperienza cremonese, altri veterani della manifestazione.

Sabato 12  sarà anche aperto un ufficio postale distaccato per apporre l’annullo speciale sulla cartolina, quest’anno dedicata alla Vittoria Alata di Calvatone, databile tra il 161 e 169 d.C. Verrà allestita  anche una piccola mostra filatelica di classe  proprio sulla scultura rinvenuta nell’antico borgo romano di Bedriacum nel 1836. Una scelta specifica ed appropriata quella effettuata  del Circolo Filatelico Numismatico cremonese che ha ricevuto  ampi consensi. L’ingresso è libero.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti