Commenta

Coppa Italia, Cremo
sconfitta dal Cittadella
ai supplementari per 3-2

Foto Sessa

Il Cittadella continua a essere un incubo per la Cremonese. La squadra di Venturato ribalta i grigiorossi nei tempi supplementari, eliminandoli dalla Coppa Italia. Gli uomini di Rossitto durano soltanto un tempo: il primo.

La prima occasione della partita è proprio a favore della Cremo, con un rasoterra di Suciu che sfiora il palo. Anche Rosso tenta la fortuna (senza trovarla) con un tiro da fuori area, poi si fa male e deve uscire in barella, sostituito da Scarsella. Al’ 35′ il match si sblocca. Pascali ferma di mano un assist di Pacilli per Magnaghi e l’arbitro indica il dischetto. Proprio Magnaghi trasforma dagli undici metri per l’illusorio vantaggio della Cremonese. Prima del riposo Scarsella ha un’ottima chance per raddoppiare, ma Vaccarecci neutralizza.

Nella ripresa è tutto un altro Cittadella e al 7′ i locali sfiorano subito il gol con Coralli. Galli (migliore in campo per la Cremo) sbarra la strada all’ex grigiorosso. Ma l’appuntamento con il pareggio è solo rimandato, perché all’11’ proprio Coralli corregge in rete un colpo di testa di Cappelletti sugli sviluppi di un corner. A nulla serve il tentativo di “parata” di Suciu sulla linea. Gli uomini di Venturato dominano. Galli vola a deviare in angolo un tiro da lontano destinato ad insaccarsi all’incrocio del neoentrato Nava. Il Cittadella rimane in dieci al 21′, perché Amato rimedia il secondo giallo dopo un fallo su Guglielmotti. Ma a sfiorare la rete sono ancora i veneti con Benedetti, entrato pochi secondi prima. Nella circostanza è ancora strepitoso Galli. La Cremo non approfitta della superiorità numerica. Ci provano Guglielmotti prima e Magnaghi poi. Niente da fare. Si va ai tempi supplementari sul risultato di 1-1.

E dopo pochi secondi dal fischio d’inizio Zullo commette fallo da rigore su Fasolo e si fa espellere. Dal dischetto si presenta Coralli e Galli para. Ma la sua giornata super non evita alla Cremonese una sconfitta che si concretizza nei minuti successivi. E’ l’8′ quando Benedetti va al cross dalla sinistra e Coralli deposita in rete, anticipando tutti: 2-1. Passano solo cinque minuti e in seguito a un altro cross dalla sinistra (stavolta ad opera di Minesso) è Fasolo a siglare il 3-1 che di fatto pone fine alla contesa. Nel secondo tempo supplementare la Cremonese non ha la forza per rimontare. E il gol di Brighenti nel finale (dopo una traversa colpita da Pacilli) serve solo a rendere meno pesante il passivo.

Per i grigiorossi e i suoi tifosi un’altra delusione. Per Rossitto (tra campionato e Coppa Italia) è il terzo ko consecutivo.

MM

© Riproduzione riservata
Commenti