Ultim'ora
Commenta

Vanoli in campo domenica
alle 12 al PalaBigi di Reggio
Emilia contro Grissinbon

Foto Sessa

Domenica a mezzogiorno la Vanoli scende in campo al PalaBigi di Reggio Emilia, contro Grissinbon. Un match impegnativo, tra titani, che vedrà la formazione cremonese impegnata fino all’ultimo canestro. “Ci siamo conquistati il diritto di giocare questa partita di altissimo livello” ha detto il coatch Pancotto. “Per quanto riguarda Reggio Emilia la prima cosa che mi viene in mente è che non hanno mai perso in casa; ma non posso dimenticare anche che hanno fatto una finale scudetto e hanno vinto una Supercoppa”. Insomma, una squadra forte e determinata, quella che incontrerà la Vanoli.

“Quello che mi piace di più di Reggio è però la continuità storica della società e dell’allenatore e la crescita omogenea e costante che hanno avuto e che li ha portati così lontano nel loro percorso” continua Pancotto. Che esorta i suoi a impegnarsi al massimo. “Dobbiamo colmare alcuni gap tecnici. In difesa, per esempio, dobbiamo lavorare per abbassare il loro numero di punti e, ancor di più, le percentuali da due e da tre che alimentano questi punti. In attacco dovremo equilibrare il nostro gioco dentro fuori cercando di velocizzarlo al massimo sia all’interno che fuori dall’area dei tre secondi, sia a metà campo che a tutto campo”.

“Mi piace pensare e dire che questa partita ci fa capire dove siamo arrivati e il perché e il come ci siamo arrivati ma anche dove e come possiamo crescere” continua Pancotto. “Di certo quello che sappiamo è che per crescere dobbiamo avere fame e dobbiamo lavorare tanto e bene per qualificare la parte finale del lavoro che ci resta da fare. Tutto questo è certamente più difficile perché la qualità sulla qualità è l’elemento sostanziale sul quale vogliamo lavorare e soprattutto perché dobbiamo affrontare squadre di altissimo livello e rango, prima fra tutte Reggio Emilia.
Siamo molto determinati e consapevoli del nostro valore e vogliamo portarlo sul parquet di Reggio Emilia, ma l’hashtag che voglio dare è #fiduciasichiacchereno perché questo è il momento del lavoro per cui mi aspetto una partita di grande umiltà e di grande coraggio”.

© Riproduzione riservata
Commenti