Commenta

Il 21 marzo corteo
studentesco per la
Giornata contro le mafie

Cremona si prepara per la Giornata della Memoria e dell’Impegno che si celebra ogni anno dal 1996 il 21 marzo, per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace.

Ogni anno Libera contro le mafie sceglie una città in cui celebrare la giornata e individua il tema che la città, per la sua storia e per le sue vicende giudiziarie, evoca. Quest’anno, il prossimo 21 marzo 2016, la città che ospiterà la Giornata sarà Messina e il tema scelto sarà “Ponti di memoria, luoghi di impegno”.

Se negli scorsi anni i diversi Coordinamenti provinciali (e quindi anche quello di Cremona) erano invitati a partecipare alla manifestazione nazionale, quest’anno la formula scelta per portare il messaggio di vicinanza ai familiari delle vittime innocenti delle mafie consiste nell’organizzazione dei mille luoghi della memoria: nelle piazze dei Comuni italiani, in contemporanea con Messina, avranno luogo momenti di riflessione e di memoria.

Il Coordinamento provinciale di Libera-Cremona, in stretta collaborazione con il Comune di Cremona, ha ideato un percorso che si concluderà lunedì 21 marzo alle 10.00 in Cortile Federico II. Ecco le tappe del percorso che Libera-Cremona intende proporre:

– sabato 19 marzo dalle 16.00 alle 19.00 avrà luogo il Reading antimafia itinerante tra le librerie della città: le librerie del centro storico (Paoline, Spotti, Feltrinelli, Mondadori, Ponchielli, Convegno) hanno gentilmente accordato la loro disponibilità per ospitare momenti di lettura itineranti sul tema dell’antimafia e sulle biografie di vittime innocenti delle mafie. Tante le associazioni che hanno aderito al reading: Arci Cremona, Associazione Fili d’Erba, ACG Controtempo e tutte le associazioni del Coordinamento di Libera-Cremona. L’appuntamento, quindi, è per sabato 19 marzo alle ore 16.00 alla Libreria Paoline per proseguire insieme tra le librerie della città;

– lunedì 21 marzo dalle 8.30 alle 11.00: a seguito di un lungo lavoro di preparazione in classe, gli studenti di otto scuole superiori di Cremona e provincia (Anguissola, Manin, Vida, Munari, Ghisleri, Stanga, Torriani di Cremona e Romani di Casalmaggiore), sostenuti dal Centro per la legalità di Cremona, in collaborazione con la Consulta studentesca, hanno organizzato un corteo nel centro storico della città che, da piazza Stazione, culminerà in Cortile Federico II.
Il Cortile sarà allestito con immagini e pensieri dedicati ai testimoni di giustizia e alle vittime innocenti delle mafie: un momento conclusivo darà voce e parola ai ragazzi e alle autorità del Comune;

– lunedì 21 marzo dalle 21.00 presso il Teatro San Domenico di Crema: il Presidio di Libera nel territorio cremasco, in collaborazione con il Comune di Crema, propone lo spettacolo teatrale “BUM ha i piedi bruciati” di e con Dario Leone, una storia liberamente tratta dalla vita di Giovanni Falcone.

© Riproduzione riservata
Commenti