4 Commenti

Dialogo e integrazione,
progetto artistico
Caritas-Comune

Al via un progetto di arte etica multiculturale per “un dialogo tra gli uomini” di realtà diverse. Lunedì la presentazione alla Casa dell’Accoglienza. “I creativi sanno – si legge in un comunicato del Comune – che dall’incontro tra diverse culture, nonostante i drammi e le paure, potrebbe nascere un nuovo umanesimo e un nuovo rinascimento, non solo forieri di un rinnovamento artistico, ma complessivamente culturale, che solo potrebbe realmente avviare anche a soluzione il problema ambientale: un nuovo dialogo tra gli uomini come condizione di un nuovo dialogo con la natura”.

L’onda “è un’opera collettiva che si muove in questa direzione. L’affermazione: ‘La bellezza salverà il mondo’ può essere tradotta in questo caso: ‘Nella bellezza la sola vera possibilità di incontro’. E nell’onda due realtà sociali si incontrano sul tema della bellezza”.

L’ “onda generatrice” è un progetto di arte etica attivato a Cremona con contributo della Caritas Diocesana di Cremona, proposto in collaborazione con il Comune di Cremona e con l’adesione di Cisvol, Forum del Terzo Settore di Cremona e del Cremonese, Tavola della Pace, Nutrire la Pace Nutrire il Pianeta, Amnesty International Gruppo 288 Cremona.

Lunedì il progetto sarà illustrato alla Casa dell’Accoglienza da don Antonio Pezzetti, direttore Casa dell’Accoglienza Cremona, Rosita Viola, assessore alla Vivibilità Sociale, Adriano Rossoni, docente di Disegno e Anatomia Artistica Accademia delle Belle Arti Santa Giulia Brescia e dai rappresentanti delle associazioni aderenti.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Si potrebbe farlo in piazza Lodi, davanti ad un noto supermercato, con qualche bottiglia di alcolico….ah no, si è già fatto ed i risultati non sono stati dei migliori.

    • Lidans

      Perché NOI,rozzi e prevenuti,non abbiamo saputo raccogliere la creatività e l arricchimento del multiculturalismo!! Bestie che siamo..l’ abbiamo scambiata per rivoltante violenza ..

  • erisso

    Fino a qualche tempo fa il Belgio era indicato da tutti come esempio di società multiculturale. Nuovo umanesimo? Ma per favore…

  • Lidans

    Errare é umano ma perseverare é…demenziale . L’ ottusa caparbietà di questa giunta, i cui soggetti si spendono unicamente per “progetti” rinascimentali con “risorse” che hanno interessi ben diversi,é commovente..Però,chissà,tra una sniffatina e l’ altra ,tra gli ospiti illustri della Casa dell’accoglienza potrebbe spuntare un nuovo Michelangelo..😅😅😅