Un commento

Parcheggi, decollano
i pagamenti con cellulare:
4500 in tre mesi

In poco più di tre mesi oltre 4500 i pagamenti dei parcheggi effettuati con l’app Easypark e “il trend risulta in aumento”. E’ uno dei dati emersi nelle scorse ore dalla cabina di regia coordinata dall’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini sul Piano della sosta e della mobilità in centro storico e sul rinnovo dei permessi.

Poiché dal 1° settembre 2015 la vecchia suddivisione del centro in aree riservate ai residenti è stata rivista e semplificata ed ora vi sono tre aree, A, B e C, chi ha ancora il permesso definitivo con l’indicazione della vecchia area deve sostituirlo entro il 31 maggio prossimo. Lo stesso termine vale anche per le categorie economiche. Nel corso della riunione, l’Ufficio permessi ha comunicato che tali operazioni si stanno svolgendo con regolarità e senza particolari problemi. Sino ad oggi, tra rinnovi e nuovi permessi, ne sono stati emessi 2303, per un totale di 1590 utenti. Le autorizzazioni per nucleo famigliare con l’indicazione di massimo due targhe per ogni contrassegno sono solo 241. Questa la ripartizione: zona A 908, di cui 476 0-24  e 432 solo transito; zona B 465 di cui 278 0-24 e 187 solo transito; zona C 930 di cui 896 0-24 e 34 solo transito.

Grazie alle nuove modalità introdotte, la tracciabilità permette di costruire un database aggiornato delle classe automobilistiche e del parco dei veicoli che circolano in città. Risulta pertanto che dei 2303 nuovi permessi, i veicoli euro 0 sono 44, gli euro 1 25, gli euro 3 366, gli euro 4 785, gli euro 5 842 e gli euro 6 207. Inoltre, quelli a benzina sono 1105, a benzina/GPL 102, a benzina/metano, 34, a gasolio 1171, 2 a GPL, 17 gli ibridi, a metano 5 e 1 elettrico.

Analizzati dalla cabina di regia anche i dati dei varchi in questi tre mesi. Il trend del transito non si discosta da quello evidenziato in precedenza, mentre i parcheggi ad alta rotazione “funzionano bene”, secondo il Comune. Infatti, per quanto riguarda i parcheggi ad alta rotazione gestiti da AEM i dati per il mese di marzo evidenziano un incremento in via Manzoni piazza Roma del 105,72% e in piazza Vida del 103%. Anche il confronto tra i dati sugli introiti complessivi confermano un maggiore utilizzo dei parcheggi in gestione ad Aem. Elementi a dimostrazione “che le misure introdotte favoriscono l’accessibilità al centro”. Da parte di SABA viene inoltre la conferma che, dopo la creazione degli stalli gialli per residenti nell’area A (all’interno della zona circoscritta dai varchi), vede molto utilizzati gli stalli a raso in corso Vittorio Emanuele e in particolare i 48 in piazza Marconi. “Decisamente buono il gradimento”, sottolinea il Comune, per l’app Easypark, grazie alla quale si paga il parcheggio attraverso lo smartphone: dal 15 dicembre al 31 marzo il numero di soste effettuate con questo sistema sono state 4581, “un trend che risulta in aumento”.

Infine, il focus sugli abbonamenti entrati in vigore dal 1° marzo per residenti e city user, nonché sulle agevolazioni introdotte (per chi ha un ISEE inferiore a 12.000,00 euro e per chi possiede auto a basso impatto ambientale), ha messo in evidenza che “questi titoli sono apprezzati dai cittadini”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Contenti quelli del comune….io mi preoccuperei della città che muore invece!