Commenta

Sport, Platè a Sozzi: 'No tagli,
solo risparmi. Spesa per
gli impianti incrementata'

Dopo l’attacco del consigliere comunale Andrea Sozzi in merito al bilancio preventivo e alle decisioni prese nel settore dello sport, arriva la risposta dell’assessore alla partita Mauro Platè, che vuole fare chiarezza sulla situazione. “Le affermazioni del Consigliere si basano su un capitolo di spesa che comprende solo la gestione e, come spiegato più volte, anche in Consiglio comunale” evidenzia. “Le voci di gestione sono diminuite perchè abbiamo lavorato assiduamente per la riduzione degli sprechi, principalmente energetici. Su questo punto c’è ancora molto da fare, ma i primi risultati sono proprio quelli che permettono una diminuzione di spesa e un miglior rapporto di copertura dei servizi a domanda individuale”.

Questo lavoro, spiega ancora Platè, “ha contribuito al raggiungimento di un obiettivo importante: abbiamo aumentato la previsione di spesa sulla manutenzione straordinaria anche sugli impianti sportivi, previsione che ho illustrato in un recente Consiglio comunale e che non è contemplata nella voce a cui fa riferimento il consigliere Sozzi ma fa parte di un capitolo diverso”.

Infine c’è la questione degli accordi con le società. Accordi che, come evidenzia Platè, “sono stati presi singolarmente e consensualmente attraverso incontri nel corso del 2015 e al momento, contrariamente a quanto apparso sugli organi di stampa nessun ente gestore ha dichiarato alla mia persona o ‘minacciato di voler restituire le chiavi della struttura’. Credo che l’attenzione – anche economica nei limiti delle forze a disposizione  – allo sport, e allo sport integrato, sia sempre stata alta da parte mia e della Giunta, per questo motivo invito le fonti di queste informazioni a farmi sapere direttamente quali enti abbiano dichiarato a loro difficoltà (come sempre, anche in questi casi, sarei disponibile per un incontro per la risoluzione di eventuali problemi) e invito il consigliere Sozzi, il cui lavoro con Kodokan è prezioso per la nostra comunità, a ripensare la sua decisione di ‘incatenarsi’ perché non sarebbe simbolicamente né praticamente utile al lavoro che con lui abbiamo sempre svolto per la città”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti