Ultim'ora
Commenta

Trans brasiliano
si scaglia contro gli agenti:
arresto nella notte

Un trans brasiliano di 29 anni è finito in arresto per resistenza, minacce e violenza a pubblico ufficiale dopo aver dato in escandescenze davanti ad agenti impegnati nella sua identificazione. E’ accaduto nella notte, attorno alle due. La polizia è intervenuta in via Dante, nelle vicinanze di piazza Risorgimento, dopo la chiamata di un cittadino, che ha dichiarato di essere stato fermato dal 29enne che chiedeva di chiamare un taxi perché aveva timore di essere rapinato da alcuni soggetti sospetti. La pattuglia ha riscontrato assenza di pericoli e ha poi proceduto con l’attività identificativa del brasiliano e di un uomo trovato con lui, poi lasciato libero di andare per l’assenza di elementi di criticità.

Il brasiliano è invece stato portato in Questura perché sprovvisto di documenti (ha raccontato di aver dimenticato la borsa altrove) e per la mancanza di dati a lui riconducibili nei database. Apparentemente in stato di alterazione, il trans non è stato collaborativo secondo il resoconto degli uffici della polizia e ha iniziato a dare in escandescenze: fuori dalla Questura si è strappato la maglia a morsi e successivamente ha spintonato gli agenti, inveendo contro di loro, alternando momenti di calma a frangenti di tensione. Gli accertamenti hanno fatto emergere la posizione irregolare sul suolo italiano (pare sia arrivato a Cremona da Milano) e alla fine è stato formalizzato l’arresto. Si trova nelle camere di sicurezza della polizia in attesa della direttissima, prevista in tribunale giovedì.

© Riproduzione riservata
Commenti