Ultim'ora
Commenta

Metalmeccanici in piazza
anche a Cremona

Metalmeccanici Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil in piazza questa mattina, per le 4 ore di sciopero nazionale con l’obiettivo, a 6 mesi dall’avvio del negoziato, “di far cambiare e superare le rigidità confermate nell’incontro del 24 marzo dai Presidenti di Federmeccanica e Assistal, che impediscono di realizzare un buon contratto per tutti i metalmeccanici”. Queste le motivazioni dei sindacati nazionali. A Cremona il presidio si è svolto davanti all’associazione Industriali di piazza Cadorna.

“Ai Presidenti di Federmeccanica e Assistal – affermano  i manifestanti –  i Segretari generali Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil hanno ribadito le valutazioni unitariamente espresse su tutti i temi oggetto della trattativa in corso e in particolare di considerare inaccettabile la loro proposta sul salario e sul sistema contrattuale che non riconosce nessun aumento al 95% della categoria. Il nostro obiettivo è affermare un Ccnl che garantisce il reale potere di acquisto del salario per tutti i metalmeccanici, che qualifica le relazioni industriali, estende la contrattazione di 2° livello su tutti gli aspetti che compongono la prestazione lavorativa, migliora le condizioni di lavoro, tutela tutte le forme di lavoro e tutta l’occupazione, fa ripartire gli investimenti e una nuova politica industriale: questo è il vero rinnovamento di cui c’è bisogno. Le Segreterie nazionali Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil, sulla base dei documenti definiti lo scorso 15 marzo 2016, invitano pertanto le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici a partecipare alle assemblee e ad aderire allo sciopero nazionale del 20 aprile 2016.

foto sciopero - dentro scopero due

© Riproduzione riservata
Commenti